MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Web TV degli Ospedali Riuniti, interrogazione del Consigliere delle Marche Busilacchi

L'obiettivo è avere chiarimenti sulla procedura che ne ha portato alla attivazione e la effettiva efficacia del servizio

2.390 Letture
commenti
Gianluca Busilacchi

Ad un anno dalla attivazione di “TiVuoibene”, la piattaforma WebTv degli “Ospedali riuniti di Ancona”, nata per far conoscere l’azienda e comunicare le iniziative e le modalità di fruizione dei servizi sanitari e ospedalieri attraverso sei ore di contenuti multimediali al giorno, il consigliere regionale di Art.1, Gianluca Busilacchi, ha presentato una interrogazione per appurare alcuni aspetti legati alla procedura di avvio del servizio e conoscerne l’effettivo seguito e gradimento.

Nelle premesse al suo atto ispettivo, Busilacchi richiama l’espletamento di una procedura di gara, senza l’intervento della Stazione Unica Appaltante della Regione (SUAM), così come invece sarebbe stato corretto operare in forza della legge regionale 12/2012. Ma non solo. Infatti, se si fossero opportunamente attivate le procedure di gara, avvalendosi della SUAM, ne avrebbero avuto giovamento le casse regionali, poiché il Sistema sanitario nazionale prevede specifiche forme premiali per quelle Regioni che sfruttino una centrale unica di committenza per l’approvvigionamento di beni e servizi.

Risvolti economici attenzionati anche rispetto all’ipotesi che i fondi utilizzati per il pagamento del servizio WebTv possano aver inciso, anche in minima parte, sulle risorse che il SSN destina ai livelli essenziali di assistenza in favore dei cittadini.

“Indipendentemente da ciò che dovesse essere appurato riguardo alla procedura di gara – afferma Busilacchi – non pare accettabile il fatto che fondi, che dovrebbero essere destinati alla cura e all’assistenza, siano stati o vengano utilizzati per un servizio, pur importante, ma che ha una esclusiva finalità informativa e non corrisponde concretamente ai bisogni sanitari dei cittadini”.

“Interessante, comunque – conclude Busilacchi – sarebbe poter conoscere i termini di efficacia del servizio, nell’arco di quest’anno di attività, attraverso il numero delle visualizzazioni e degli accessi alla piattaforma”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!