MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Equo compenso nelle professioni, le Marche approvano legge

L'assemblea legislativa si attiva per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori

1.154 Letture
commenti
Consiglio regionale Marche, Assemblea legislativa Marche

Per l’equo compenso ora c’è una legge regionale.
L’Assemblea legislativa, infatti, ha approvato all’unanimità la proposta sottoscritta dal Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo (primo firmatario) e da quello della Commissione sviluppo economico, Gino Traversini.


Nel dettaglio, l’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa e la Giunta regionale vengono chiamati ad adottare atti di indirizzo che garantiscano la promozione e valorizzazione delle attività professionali attraverso il riconoscimento del diritto ad un equo compenso, necessariamente proporzionato alla quantità, alla qualità, al contenuto ed alle caratteristiche della prestazione resa, oltre che conforme ai parametri applicabili alla specifica professione, così come stabilito anche dal legislatore nazionale.

“La legge regionale sull’equo compenso – commenta il presidente di Confprofessioni Marche Gianni Giacobelli – è una norma che aspettiamo da tempo: nelle Marche ci sono oltre 30.000 professionisti, ordinistici e non, e certamente trarranno un forte giovamento dalla prossima entrata in vigore di questo provvedimento che consente di riequilibrare, in modo codificato, il rapporto tra qualità e giusta remunerazione della prestazione professionale”.

“L’introduzione dell’equo compenso, voluta in una prima fase dal legislatore nazionale limitatamente ad alcune categorie – sottolinea il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mastrovincenzo – è stata poi estesa ad altri soggetti fino a contemplare nell’intervento complessivo anche i contratti stipulati con la pubblica amministrazione. E’ in questo contesto che si colloca la nostra proposta, frutto di un confronto diretto con gli ordini e le organizzazioni di settore, che hanno contribuito in modo significativo alla elaborazione dell’atto”.

Andrea Pongetti
Pubblicato Venerdì 15 novembre, 2019 
alle ore 11:09
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!