MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

CoronaVirus: altri 32 decessi nelle Marche

In quarantena volontaria anche il presidente Ceriscioli

1.544 Letture
commenti
Coronavirus

Giornata nera per le Marche. Sono 32 i decessi nelle ultime 24 ore segnalati dal GORES nel quotidiano aggiornamento delle 18:00: tre di loro non aveva patologie pregresse. I decessi totali da inizio pandemia ammontano a 283, 194 maschi, 89 femmine. L’età media delle vittime è di 79.4 anni.

A livello nazionale, per il terzo giorno consecutivo cala il numero di nuovi positivi al coronavirus in Italia: oggi sono 3.612 mentre, la giornata precedente erano 3.780 e domenica 3.957. La crescita dei contagi da un giorno all’altro è dunque del 7,2%, più bassa della crescita registrata tra domenica e lunedì (+8,1%). Torna invece a salire il numero delle vittime in un solo giorno: oggi sono 743 mentre ieri erano 601 e domenica 651, un dato che porta il totale dei morti in Italia a 6.820. Le vittime registrate nel bollettino sono invece 743. Le persone attualmente positive da Coronavirus in Italia al momento sono 54.030. I pazienti guariti sono 8.326 (894 in più rispetto a ieri) che portano il totale a 8.326.

In quarantena volontaria anche il presidente Ceriscioli: “Dopo la notizia della positività di Bertolaso sono a casa in quarantena, ma questo non mi impedisce di continuare a lavorare, anzi proseguirò da qui con il grande impegno che tutti si aspettano, e che è necessario in un momento come questo. Con Bertolaso ci siamo sentiti, e sulla nuova struttura per i 100 posti di terapia intensiva, che potranno salvare la vita a molte persone, il messaggio è chiaro: il progetto va avanti. Abbiamo già avuto i primi contatti – buoni – con gli imprenditori marchigiani. Anche molti cittadini ci hanno scritto per dare il loro contributo. Ringrazio tutti coloro che hanno già manifestato la loro disponibilità e anche chi lo farà in futuro.Non si arresta il lavoro condotto fino a oggi nei confronti di chi ha più bisogno, l’impegno a limitare il contagio. Anche la quarantena è uno strumento per farlo. Continuiamo a lavorare, senza battute di arresto e non ci ferma certo una quarantena”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!