MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

L’Ascoli può sperare nella Serie A?

Le favorite alla vittoria del campionato. L'Ascoli è tra le possibili rivelazioni della stagione

3.573 Letture
commenti
Calcio, pallone

Dopo la sosta del campionato, imposta dalle partite che hanno visto impegnate le Nazionali maggiori e giovanili, la Serie B 2019-2020 è finalmente pronta a riprendere il suo corso.

Quando sono state già disputate 12 gare, i tempi sono finalmente maturi per tirare dei bilanci provvisori in ordine alle reali forze in gioco e quest’oggi, pertanto, ci soffermeremo sull’analisi di quelle squadre che almeno sino ad ora hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per tentare l’assalto alla Serie A. Tra queste, per la gioia dei tifosi marchigiani, c’è finalmente anche l’Ascoli che, dopo stagioni difficili, sembra aver allestito una squadra in grado di dire la sua in ottica promozione.

Le favorite alla vittoria del campionato

È da diverse stagioni che la Serie B dimostra di essere uno dei campionati più pazzi, incerti ed equilibrati di tutto il calcio europeo ed anche quest’anno le cose non paiono destinate ad andare diversamente. Se negli anni passati l’equilibrio e la competitività erano state garantite dal fatto che in un campionato con 22 squadre si era stati costretti ad assistere ad un generale livellamento verso il basso, con il recente ritorno al campionato a 20 squadre la situazione sembra essersi equilibrata verso l’alto. Sono diverse, infatti, le squadre in grado di allestire una rosa estremamente competitiva e, tra queste, spiccano sicuramente i nomi delle tre retrocesse Empoli, Chievo Verona e Frosinone. Tutte e tre le compagini, seppur si siano rese protagoniste di un inizio di campionato diametralmente opposto tra loro, stanno lasciando intendere di essere le squadre da battere e non è un caso che dopo 12 partite tutte risiedano stabilmente in zona playoff. A guidare la classifica, tuttavia, c’è il Benevento di mister Filippo Inzaghi, capace di conquistare 25 punti in 12 gare, frutto di 16 goal fatti e di otto subiti. La società presieduta dal patron Vigorito, dopo aver clamorosamente fallito la promozione l’anno passato, si candida a recitare il ruolo di protagonista anche in questo campionato e non è un caso che al 21 di novembre, secondo le scommesse online di Betway, a quota 1,90, il Benevento sia considerata dagli addetti ai lavori come la favorita indiscussa per la conquista della promozione in massima serie. I tifosi sanniti, mentre sperano di poter riassaporare nuovamente la Serie A, si godono il momento e sperano che questa possa essere la volta buona per fare ritorno nel calcio che conta. La stagione, ad ogni modo, è appena agli inizi e non vediamo l’ora di scoprire chi tra le squadre favorite, alla fine, riuscirà realmente a dar seguito alle aspettative della vigilia ed a conquistare la massima serie.

L’Ascoli è tra le possibili rivelazioni della stagione

Come di consueto, a far compagnia alle favorite della vigilia, ci sono quelle compagini che, un po’ a sorpresa, hanno dimostrato sul campo di potersela giocare alla pari con chiunque. Una di queste è sicuramente l’Ascoli che, nonostante sia reduce da un periodo poco positivo caratterizzato da due pareggi ed una sconfitta, ricopre il nono posto in classifica, ad un solo punto dalla zona playoff. I bianconeri, reduci da annate che definire deludenti è riduttivo, sono riusciti a dar vita ad un gruppo estremamente interessante, composto dal giusto mix di giovani promettenti e di calciatori che ben conoscono la cadetteria. I tifosi marchigiani, dal canto loro, sperano che le cose possano migliorare ulteriormente e che questa possa essere una stagione ricca di successi e di soddisfazioni. Le altre rivelazioni di questo inizio di campionato sono sicuramente Crotone e Salernitana. Se è vero che entrambe hanno delle rose di primo livello e che, per molti aspetti, non potrebbero essere considerate delle sorprese, è altrettanto vero che sia i campani che i pitagorici sono reduci da una stagione in cui avevano reso ben al di sotto delle aspettative ed in cui avevano raggiunto la salvezza per un pelo. Quest’anno, invece, le cose stanno andando in modo decisamente diverso e soprattutto la Salernitana sta impressionando per la solidità di squadra e la convinzione con cui sta affrontando le partite. Gran parte del merito della crescita esponenziale dei campani è sicuramente di mister Gian Piero Ventura che, dopo aver rischiato di compromettere la propria carriera trentennale a causa delle recenti esperienze sulla panchina della Nazionale Maggiore e del Chievo Verona, ha saputo ripartire da zero, contribuendo in modo significativo alla creazione di un gruppo che pare destinato a fare grandi cose. Alle spalle di Ascoli, Crotone e Salernitana, c’è inoltre enorme interesse nello scoprire come si comporteranno Perugia e Pordenone, due squadre che, seppur costruite in modo molto differente tra loro, stanno lasciando intendere di avere tutte le qualità per sognare in grande.

Il campionato è ancora lungo e sicuramente ci saranno altri mille colpi di scena, ma la sensazione è che mai come quest’anno la Serie BKT sia caratterizzata da un estremo equilibrio e che, tra le zone alte e quelle meno nobili della classifica, la differenza sarà fatta dai dettagli. Una competizione lunga, difficile ed ostica come quella cadetta, tende a premiare le società che durante il corso del campionato si dimostrano più continue e che riescono nell’impresa di portare a casa punti anche in gare in cui avrebbero meritato di perdere. Da amanti di questo magnifico sport, pertanto, non ci resta altro da fare che metterci comodi e goderci l’unico e inimitabile spettacolo della Serie B italiana.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Vent'anni di SVIM - Vent'anni di progetti e investimenti per lo sviluppo delle Marche