MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Confartigianato Marche a candidati: “In Europa fate valere qualità di nostre piccole imprese”

Il 'manifesto' in vista delle elezioni europee: "Troppa burocrazia e norme penalizzanti. Servono interventi per competitività"

2.086 Letture
commenti
Paolo Longhi

Un “manifesto” delle imprese per ribadire che senza aziende forti e competitive non c’è futuro.

Lo ha consegnato Confartigianato Marche ai candidati alle prossime elezioni europee e alle forze politiche.  Le imprese artigiane e le piccole imprese rappresentano in Europa il 99,8% del totale. Eppure le norme e le politiche d’impresa e di mercato continuano ad essere disegnate sull’uno per cento delle aziende.

Nel delicato equilibrio tra concorrenza e regolazione occorrono innanzitutto norme chiare ed un ambiente macroeconomico stabile. Le numerose iniziative legislative degli ultimi anni hanno creato un panorama normativo articolato, fatto spesso di adempimenti e di inutili sovrapposizioni. Diventa fondamentale sostenere questo tessuto produttivo a partire  dall’internazionalizzazione delle micro e piccole imprese sia all’interno del mercato unico, attraverso la riduzione delle barriere amministrative e fiscali, sia sul piano globale.

Nel documento consegnato ai candidati marchigiani, il vicepresidente di Confartigianato Marche Paolo Longhi ed il segretario regionale Gilberto Gasparoni, sottolineano le priorità per la nostra regione.  Le Marche si trovano ad affrontare una pesante crisi, aggravata dai vantaggi previsti per il Sud, (ZES ed altre agevolazioni), ed il nord con regioni che vivono una crescita importante e continua. E’ fondamentale un efficiente ed efficace impiego dei fondi PNRR con  nuove risorse calate sulla Regione Marche affinché si possano concludere i progetti finanziati, scongiurando il blocco dei lavori con i conseguenti effetti negativi sul clima di fiducia di imprese e cittadini. Procedere con la massima rapidità alla definizione dei decreti per rendere disponibili le risorse attraverso procedure semplici e mirate a coinvolgere pienamente il sistema della piccola impresa.

Ambiti di fondamentale importanza a cui destinare le risorse aggiuntive del PNRR, sono le reti infrastrutturali per rafforzare le filiere produttive strategiche, quali ad esempio quelle legate al sistema moda, alla meccanica, al legno e arredamento e quelle localizzate nell’area sisma, incentivando l’intero ciclo produttivo in Italia e prevedendo premialità alle imprese che garantiscano tale processo interno nel nostro Paese, premiando e agevolando le imprese che adottino il reshoring, ricollocando così le fasi produttive in Italia.

Importante anche la realizzazione del Corridoio Transeuropeo Ten-T sostenibile e resiliente che comprenda forti incentivi per aumentare l’uso di forme di trasporto più sostenibili e migliorare la multimodalità all’interno del sistema europeo dei trasporti creando un efficace collegamento  tra le Marche e l’Europa.

Confartigianato sollecita un impegno concreto a rimuovere gli ostacoli che bloccano gli imprenditori, riorientare l’attenzione delle istituzioni Ue su coloro che hanno dimostrato di saper creare occupazione, benessere economico, coesione sociale.

Il futuro dell’Europa – concludono il segretario di Confartigianato Marche Gilberto Gasparoni ed il vicepresidente Paolo Longhi  – dipende dalla capacità di puntare su politiche di sostegno al tessuto produttivo, attraverso la valorizzazione del patrimonio diffuso di imprese, dell’eccellenza della tradizione manifatturiera e dell’innovazione distintiva espressa dalle aziende. Con il nostro voto chiediamo ai candidati alle consultazioni elettorali dell’8 e 9 giugno di porre le MPI al centro degli interventi per rilanciare la competitività, consentendo loro di affrontare le grandi trasformazioni del mercato, di cogliere le opportunità delle transizioni ecologica e digitale, di contribuire alla costruzione di uno sviluppo sostenibile.

da Confartigianato Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!