MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Mitigazione rischio idrogeologico, ulteriori risorse per la messa in sicurezza

Sei gli interventi in programma tra Senigallia, Ostra Vetere, Corinaldo, Trecastelli, Osimo e Montecosaro

1.580 Letture
commenti
La strada mangiata dal fiume Misa in via Coppetto a Ostra

Sono sei gli interventi urgenti e prioritari di mitigazione del rischio idrogeologico ricadenti nel territorio regionale che saranno finanziati da risorse del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica derivanti dal Piano Stralcio 2022.

Questi interventi sono stati approvati tramite un decreto sottoscritto dal presidente della Regione, Francesco Acquaroli nella sua qualità di Commissario di Governo per il contrasto del dissesto idrogeologico. Le risorse disponibili sono complessivamente pari a 13.703.631,34.

“Abbiamo a disposizione una cifra importante – spiega l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Stefano Aguzzi – che serviranno per la messa in sicurezza del territorio, in particolare quello colpito dalla recente alluvione e che riguarderà i fiumi Misa e Nevola, poi quello all’interno del Comune di Osimo, infine quello nel Comune di Montecosaro che riguarderà il fiume Chienti e che sarà oggetto di un altro decreto”.

Il decreto approvato ieri stabilisce inoltre per ogni intervento il termine massimo per l’approvazione del progetto esecutivo e per la consegna dei lavori e autorizza gli enti attuatori ad affidare, tra le altre cose, ogni altro lavoro o servizio ritenuto necessario alla progettazione e all’avvio di eventuali procedure di occupazione, asservimento o esproprio di aree, e a firmare i relativi contratti.

Nello specifico, gli interventi riguardano: il completamento del 2° stralcio per la realizzazione delle vasche di espansione sul fiume Misa in località Bettolelle nel Comune di Senigallia (975.000,00 euro); la cassa di espansione sul fiume Misa in località Pancaldo nel Comune di Ostra Vetere (3.959.402,40 euro); la cassa di espansione sul fiume Nevola in località Ponte Lucerta nei Comuni di Corinaldo e Trecastelli (3.754.148,94 euro); l’adeguamento della sezione del fosso Offagna nel Comune di Osimo località San Biagio (1.555.000,00 euro); l’adeguamento della sezione del fosso San Valentino nel Comune di Osimo località Pignocco (1.610.000,00 euro); l’intervento di inalveamento e ricostruzione arginature-sponde e manutenzione idraulica Fiume Chienti nel Comune di Montecosaro (1.850.080,00 euro).

Gli enti attuatori sono per i primi tre interventi la Regione Marche – Settore Genio civile Marche Nord, mentre per i restanti due interventi il Consorzio di Bonifica delle Marche.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!