MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Dissesto idrogeologico, approvati decreti per messa in sicurezza di varie zone delle Marche

L'assessore regionale Aguzzi: "La mitigazione del rischio e salvaguardia del territorio rimangono nostri obiettivi"

7.984 Letture
commenti
Fiume Ete Morto in piena

“Si dà avvio ad un importante programma di lavori per la sistemazione idraulica dei corsi d’acqua che scorrono nel territorio regionale”.

Ad annunciarlo è l’assessore regionale alla Difesa del Suolo, Stefano Aguzzi, il quale ha specificato che “questa mattina il presidente Acquaroli in qualità di Commissario di Governo per il contrasto del dissesto idrogeologico ha firmato due decreti riguardanti interventi volti alla messa in sicurezza di diverse zone della regione, per un totale di 7.407.927,12 euro.

“La mitigazione del rischio idrogeologico – ha proseguito Aguzzi – rimane un nostro obiettivo e stiamo predisponendo ogni atto utile alla salvaguardia del territorio garantendo la sicurezza”.

Nel primo decreto, per ciò che riguarda l’area pesarese, viene finanziato, tramite il Fondo per la progettazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, il consolidamento del complesso cimiteriale del capoluogo di Tavullia danneggiato da dissesto franoso per un totale di 159.111,84 di euro.

Nel secondo decreto invece, il Commissario di Governo, avvia la realizzazione, quindi progettazione, appalto e esecuzione, di n. 5 interventi per complessivi 7.248.815,28 di euro. Entrando nel dettaglio, gli interventi riguardano il Comune di Urbino in località Fornace e Case Concordia per la sistemazione morfologica del tratto terminale del torrente Apsa di San Donato, finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico di beni pubblici e privati per 260.000,00 €; i Comuni di Tavullia, Montelabbate e Vallefoglia relativi al torrente Taccone per la sistemazione idraulico-ambientale del corso d’acqua 1° stralcio per 900.000,00 euro. Altri interventi nel Comune di Ascoli Piceno, sul fiume Tronto, in località Marino del Tronto, per la manutenzione idraulica, spostamento e completamento argine destro per 1.000.000,00 €; nella provincia di Ancona, a Falconara Marittima in località Castelferretti, per la riduzione delle criticità lungo i fossi San Sebastiano, Rigatta e Cannettacci lotto 2 stralcio 2 per 3.833.102,00 di euro. Infine, per i Comuni del fermano: Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro, Monte Urano, per la mitigazione del rischio idraulico del torrente Ete Morto 1° stralcio per 1.255.713,28 euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!