MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Coldiretti Marche, birra artigianale: “Qualità regionale alta ma rischi per esplosione costi”

Boom dei rincari fino al 200%. Una decina le realtà produttrici della regione che hanno sospeso l'attività

1.726 Letture
commenti
Birra

Agricola o artigianale i consumi sono cresciuti e molte aziende agricole negli ultimi anni ne hanno abbracciato la produzione sfruttando produzioni proprie di orzo e cereali.

Stiamo parlando della birra che nelle Marche, tra le prime regioni cerealicole d’Italia, non manca la qualità tanto che Slow Food di recente, considerando valori identitari, distintività e tutela del territorio, ha menzionato ben 9 etichette nella sua guida delle Birre d’Italia, portandoci sul podio dopo Piemonte e Lombardia.

Un successo che tuttavia ora è minacciato dall’esplosione dei costi che ha colpito tutte le filiere. Delle circa 50 realtà marchigiane (tra birrifici artigianali, agricoli e brewpub, locali che producono in casa le proprie bevande, sulle oltre 1000 italiane) ne mancano all’appello una decina che hanno sospeso la produzione in attesa di tempi migliori.

I birraioli negli ultimi due anni hanno subito un boom di costi che va dal +200% dell’energia al +45% per gli imballaggi al +40% per le bottiglie, mentre le lattine hanno segnato +10%, i tappi +22%, i fusti di plastica +23%. È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti e del Consorzio di tutela e promozione della birra artigianale italiana.

“In questo scenario è necessario sostenere i piccoli produttori di birra artigianale italiana – affermano Coldiretti e il Consorziocon la stabilizzazione del taglio delle accise per non mettere a rischio un’intera filiera di alta qualità del Made in Italy con effetti sulla produzione, i posti di lavoro e sui consumi. Fino ad ora i birrifici artigianali hanno assorbito quasi del tutto l’incremento dei costi che solo una piccolissima parte sta pesando sui prezzi al dettaglio. Ma se i costi non dovessero scendere diverse aziende rischiano di chiudere definitivamente o di dover sospendere la produzione per almeno tentare di ridurre le perdite”.

da Coldiretti Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!