MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Emergenza idrica Metauro, aperto il pozzo di Sant’Anna del Furlo – VIDEO

Immessi 150 litri di acqua al secondo in più, insieme a riduzione della stessa portata di acqua di deflusso dall'invaso di Tavernelle

1.003 Letture
commenti
acqua, risorse idriche

“Si è proceduto all’apertura del Pozzo di Sant’Anna del Furlo da cui vengono rilasciati 150 litri di acqua al secondo da immettere nel fiume Metauro”.

A dichiararlo è l’assessore regionale alle Risorse idriche e Protezione civile, Stefano Aguzzi, al termine di una riunione, centrata sull’emergenza idrica in corso, del Comitato provinciale di Protezione civile, a cui erano presenti anche le Ato, alcuni Comuni, la Prefettura, la Provincia, il Ministero degli Interni, l’Asur e l’Arpam, coordinati dalla Protezione civile regionale.

Dopo il decreto dei giorni scorsi per limitare il prelievo di acqua a uso irriguo da tutti i corsi d’acqua insistenti nel bacino idrografico del fiume Metauro, per preservare la risorsa idrica e salvaguardare il sistema di approvvigionamento idropotabile del territorio della provincia di Pesaro e Urbino, è partito dal 14 luglio questo nuovo intervento.

“Siamo in piena emergenza – ha detto Aguzzi – Vi è una situazione di difficoltà a prelevare l’acqua potabile per immetterla poi negli acquedotti di Fano e di Pesaro. Si è deciso al momento di non aprire ancora il Pozzo del Burano ma di procedere all’apertura di quello di Sant’Anna del Furlo. Saranno immessi a monte nel fiume Metauro 150 litri di acqua al secondo. L’obiettivo è continuare comunque a mantenere vivo il corso del fiume, scongiurando la secca a valle degli invasi, perché contemporaneamente a questo nuovo afflusso di acqua, altrettanta di pari quantità sarà trattenuta dall’invaso di Tavernelle, riducendo così il deflusso naturale di 200 litri d’acqua al secondo.

Questo vuol dire che nell’invaso di Tavernelle, da dove viene prelevata l’acqua, arrivano di fatto 350 litri di acqua al secondo, perché 200 in meno escono e 150 in più arrivano, garantendo un maggior afflusso complessivo dell’acquedotto e della potabilità di 350 litri al secondo”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!