MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Dai primi giorni dell’anno nuovo le Marche rischiano la zona arancione

A seguito del massiccio aumento di casi da Covid-19 registrati, Acquaroli annuncia il possibile passaggio di colore della regione

2.435 Letture
commenti
Francesco Acquaroli

Nella giornata di mercoledì 29 dicembre, si è svolto presso il Palazzo delle Marche di Ancona, l’ultimo Consiglio Regionale dell’anno 2021.

La seduta è stata dedicata ai provvedimenti di ordine economico-finanziario: al primo punto il Bilancio di previsione 2022/2024 dell’Assemblea e sono stati iscritti anche il DEFR 2022/2024 e il Bilancio di previsione 2022/2024 della Regione Marche.

Durante il Consiglio però, il Presidente Acquaroli si è espresso anche in merito alla situazione pandemica e ad un probabile passaggio di colore per le Marche. Nei primi giorni dell’anno nuovo dunque, a causa del sensibile aumento dei contagi registrati, la regione potrebbe slittare da zona gialla a zona arancione, con annesse nuove restrizioni e regole volte al contenimento della diffusione del Covid-19 e della variante Omicron.

Precisamente nella giornata di mercoledì 29 dicembre, i dati rivelano 1707positivi, facendo salire l’incidenza dei casi da 365,79 casi su 100mila abitanti di ieri a 423,80 casi odierni. Sono stati registrati anche 261 riconveri, dei quali 43 in terapia intensiva, 54 in aree di semi intensiva e 164 in reparti non intensivi.

Oltre alla Regione Marche, da lunedì 3 gennaio, rischiano il passaggio in zona arancione anche il Lazio, il Piemonte e la Lombardia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!