MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Approvato Bilancio del Consiglio Regionale delle Marche: tagli nel triennio 2022/2024

Per i tre esercizi finanziari la flessione delle spese di competenza è di un milione di euro per il 2022 e un altro per il 2023

Consiglio Regione Marche, aula consiliare regionale

Una significativa riduzione di spesa per il Bilancio pluriennale  2022/2024 del Consiglio regionale approvato a maggioranza (contrari i gruppi del Pd e del M5s, astenuto quello di  Rinasci Marche)  nel corso della seduta di fine anno.

Per gli esercizi finanziari 2022, 2023 e 2024 sono previste rispettivamente spese di competenza per  20.038.916, 20.026.252 e 20.766.128 euro.

Rispetto alla precedente previsione triennale 2021 – 2023, la flessione è pari a un milione di euro per il 2022 e alla stessa cifra per il 2023. Inoltre, durante l’esercizio del prossimo anno sarà attuato “un costante esame delle spese e della modifica dei fabbisogni”.  Tagli anche per l’attività delle Autorità indipendenti.

La diminuzione complessiva ha dalla sua parte diverse motivazioni, così come relazionato in Aula dal Vicepresidente Gianluca Pasqui. Nel 2020 sono state erogate ai consiglieri cessati sia il fine mandato, sia le somme per la rinuncia al trattamento previdenziale,  che non sono ripetibili negli esercizi futuri.

Nel predisporre il bilancio di previsione, inoltre, si è tenuto conto del contesto marchigiano e di finanza pubblica ancora condizionato dall’emergenza Coronavirus, con la conseguente crisi economica che ha comportato a livello nazionale e regionale la necessità di erogare risorse finanziarie a favore di specifici settori.

“Il quadro generale – è stato specificato da Pasqui – ha portato l’Ufficio di presidenza ad assumere un approccio improntato a criteri di particolare prudenza ed essenzialità soprattutto per quanto riguarda le spese di funzionamento. Considerata l’attuale situazione, il criterio seguito permette alla Regione di avere a disposizione subito fondi che possono essere necessari ai servizi della collettività”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!