MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Alla scoperta del padel, fenomeno boom anche nelle Marche

I dati testimoniano la crescita della disciplina. Lo scrittore Petrucci: "uno sport davvero aggregante"

2.471 Letture
commenti
Campo di Padel

E’ indubbiamente lo sport del momento, con giocatori e campi che spuntano in ogni angolo di città come funghi un po’ ovunque.

Campo di padelParliamo del padel, disciplina in costante sviluppo anche nelle Marche: come dimostra questa tabella realizzata da Carlo Ferrara (che ringraziamo per avercela segnalata) per il sito MrPadelPaddle, nelle Marche i campi sono aumentati di oltre il 100% in un anno.

Ne abbiamo parlato con Antonio Petrucci, giornalista e scrittore milanese appassionato di padel che a questa “nuova” disciplina ha dedicato un libro, Padel Nostro, recensito da varie testate nazionali.

“L’idea di questo libro è nata alcuni anni fa in Spagna – evidenzia –  quando ho giocato casualmente a questo sport con alcune persone.

Me ne sono innamorato, e da lì nel tempo ho spesso pensato all’idea di scrivere un racconto che parlasse anche del padel.

E’ uno sport particolare. Si gioca solo in doppio, ha un punteggio uguale al tennis, le misure del campo sono inferiori. Si gioca con un vetro alle spalle, una griglia laterale, per cui è completamente diversa la tattica.

E’ molto aggregante, ma non è così innovativo, essendo nato oltre un secolo fa.

C’è molta curiosità intorno al padel, e nel 2020 ha persino superato le prenotazioni del calcetto in tutta Italia”.

Padel Nostro è un racconto: “sì – conferma Petrucci – E’ la storia di Paolo, quarantenne irrisolto che prova a mettersi di nuovo in gioco, dopo fallimenti personali e professionali.

Lo farà attraverso intrecci e percorsi inattesi, che ne confermeranno il disperato bisogno di una rinascita, interiore prima ancora che sociale.

Il libro sta avendo recensioni positive, e questo è molto incoraggiante. Il padel chiaramente è assai presente nel racconto e vi ha un ruolo importante”.

L’interesse nei confronti del libro conferma quello per una disciplina che, nelle speranze dei tanti praticanti pure marchigiani, potrebbe entrare a breve nel programma olimpico: non sarà a Parigi 2024, ma l’attesa potrebbe non essere troppo lunga.

Nelle foto i campi di padel del Vivere Verde e dei Bagni Virgilio, entrambi a Senigallia e la copertina di Padel Nostro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!