MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

“Fermare una riforma della giustizia sbagliata”

Gli avvocati spiegano le ragioni dello sciopero

Maurizio Miranda

In occasione della prima delle cinque giornate di sciopero (dal 21 al 25 ottobre) indette dagli avvocati penalisti anche ad Ancona per fermare la riforma della giustizia varata dal precedente governo e che dovrebbe entrare in vigore dal prossimo 1° gennaio sospendendo la prescrizione dopo il 1° grado di giudizio, gli avvocati si sono ritrovati in assemblea.

Presenti al dibattito Maurizio Miranda, Presidente Ordine degli Avvocati di Ancona, Fernando Piazzolla Presidente Camera Penale di Ancona, l’Avv. Lucia Annibali, deputata e membro della Commissione Giustizia della Camera.

“L’obiettivo è fermare una riforma sbagliata, parziale e ingiusta perché riguarda solo una parte del processo penale e l’avvocatura non è disposta a tollerare ulteriormente questa situazione” – ha ricordato il Presidente Miranda.

Da parte dell’On. Annibali è arrivata la rassicurazione che esiste una volontà di apertura da parte dell’attuale Ministro Guardasigilli Alfonso Bonafede.

“Alcuni giorni fa in Commissione – ha detto l’On. Annibali – abbiamo incontrato il Ministro il quale mi sembra abbia avuto un atteggiamento di apertura e di collaborazione con le forze politiche per aprire una fase di confronto che in qualche modo rallenti l’entrata in vigore di questa legge”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!