MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Provare e rinascere dal terremoto riscoprendo borghi dimenticati

La Regione Marche presenta un'iniziativa volta a scoprire l'arte dei Crivelli a Monte San Martino

1.305 Letture
commenti
Opera del Crivelli

Rinascere dal terremoto è anche riscoprire insieme i borghi e il patrimonio artistico delle Marche.

Per esempio trascorrendo una domenica a Monte San Martino, con l’arte di Carlo e Vittore Crivelli.

Domenica 27 novembre alle 11 nella Chiesa di San Martino la professoressa Angela Montironi illustrerà le opere dei due artisti rinascimentali che hanno arricchito il territorio marchigiano. La giornata è organizzata con la collaborazione di Green Nordic Walking – Macerata e dei volontari della Protezione Civile della colonna mobile Regione Marche, gruppo specializzato nel recupero e messa in sicurezza dei Beni culturali.

Nella Chiesa di San Martino sono conservati importanti polittici, di cui due attribuiti a Vittore Crivelli e uno a entrambi i Crivelli, nonché una pala di Girolamo di Giovanni da Camerino. Il polittico dei due Crivelli che celebra la Madonna in trono mentre adora il figlio, adagiato sulle sue ginocchia. A destra della Vergine ci sono S. Michele Arcangelo e S. Nicola di Bari, seguono S. Giovanni Battista e San Biagio. L’iconografia centrale è sormontata dall’immagine di Cristo morto sorretto da due angeli.

Alla sua sinistra hanno un posto d’onore San Martino titolare della chiesa e patrono della città, e San Giovanni Evangelista; alla destra accennano ad un dialogo San Giacomo Apostolo e Santa Caterina d’Alessandria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!