MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Ecco Nuova Banca Marche: via al decreto che mette in sicurezza i 4 istituti commissariati

"Consentirà di dare continuità all’attività creditizia tutelando pienamente i correntisti"

4.349 Letture
commenti
BdM, Banca delle Marche, Banca Marche

C’è il via libera del Consiglio dei Ministri per il salvataggio di quattro istituti bancari commissariati: Banca  Marche, CariFerrara, Banca Etruria e CariChieti potranno continuare ad operare grazie ai 3,6 miliardi di Euro che verranno erogati dal Fondo di Risoluzione (interamente a carico del sistema bancario).

Le 4 banche commissariate verranno così liberate dai crediti di sofferenza e verranno ‘traghettate’ verso la cessione nel minor tempo possibile al fine di ‘massimizzare il prezzo di vendita’.

L’ok è arrivato in poco più di un quarto d’ora durante il Consiglio dei Ministri convocato in via eccezionale per il pomeriggio di domenica 22 novembre. Il provvedimento, come sottolineato dal Governo, “consentirà di dare continuità all’attività creditizia tutelando pienamente i correntisti”, il tutto senza alcuna forma di finanziamento o supporto pubblico agli istituti in risoluzione.

Il decreto è stato figlio di uno snervante braccio di ferro con la Ue che ha sempre espresso dubbi sul ricorso al Fondo Interbancario per la tutela dei depositi in quanto una forma di aiuto ‘statale’. Perplessità in questo caso superate, come ha spiegato il Commissario del’Unione Europea Margrethe Verstager in quanto “riduce al minimo l’uso dei fondi pubblici”.

Il fondo di risoluzione, spiegano da Bruxelles, erogherà 3,6 miliardi di euro alle Banche come ponte al fine di capitalizzare e coprire i passivi. Nasceranno quattro nuovi Istituti bancari, nuovi anche nella denominazione, tra i quali avremmo infatti “Nuova Banca Marche”. Le quattro banche saranno provvisoriamente gestite sotto la supervisione di Bankitalia. I crediti in sofferenza verranno invece trasferiti in un’unica Bad Bank con il fondo di risoluzione a garanzia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!