MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Le imprese sportive delle Marche

Alta vocazione artigiana nella produzione di beni per l’attività sportiva 723 imprese con 1.690 addetti

1.987 Letture
commenti
sport, attività sportive

Sono 723 le “imprese sportive” delle Marche. Secondo le elaborazioni dell’Ufficio Studi di Confartigianato a tanto ammontano nella nostra regione le imprese che fanno dello sport la loro principale attività confezionando abbigliamento, realizzando articoli e accessori, organizzando attività ed eventi, gestendo impianti, creando corsi. Queste aziende danno lavoro a 1.690 addetti.

L’artigianato rappresenta il 45,5% delle imprese del comparto dei settori manifatturieri dei prodotti per lo sport, in particolare abbigliamento sportivo, biciclette e articoli sportivi. Un settore ad alta specializzazione.

I produttori artigiani di attrezzature sportive sono una componente molto importante del nostro Made in Italy sottolinea Gilberto Gasparoni Segretario di Confartigianato Marche, per qualità, innovazione, personalizzazione e design.

Dai laboratori artigiani escono sofisticati ‘gioielli’ per conquistare i record mondiali, modelli per ogni tipo di specialità agonistica, innovazioni per l’utilizzo quotidiano. Una filiera produttiva, sottolinea Gilberto Gasparoni segretario di Confartigianato Marche, famosa nel mondo di cui sono protagoniste proprio le piccole imprese che si distinguono per ricerca e tecnologia. La qualità delle biciclette costruite “sartorialmente” dai nostri artigiani è conosciuta in tutto il mondo.

L’Italia è al primo posto nell’Ue per numero di biciclette non elettriche esportate, 1.685.581, con una quota del 14,7% sul totale Ue. Il nostro Paese, inoltre, è secondo in Europa per biciclette totali – non elettriche e E-bike – con una quota del 12,1% sul totale Ue, pari a 1.860.095 unità vendute all’estero.

La bicicletta è al centro di una mobilità più rispettosa dell’ambiente, con una crescente domanda legata alla crisi energetica, alla diffusione dell’attività fisica e sportiva e al turismo.

Gli artigiani sono i protagonisti nella filiera di produzione e riparazione delle biciclette, rappresentando il 61,5% delle imprese attive nel settore.
In Italia, secondo i dati Confartigianato, 940mila persone usano la bicicletta per gli spostamenti quotidiani, di cui 727mila per andare al lavoro e 213mila per andare a scuola. La crescente diffusione delle E-bike consente di affrontare tragitti più lunghi e/o più impegnativi

Lo sport, rappresenta anche un volano per il turismo e per l’economia del territorio. Pensiamo per esempio al cicloturismo che è un importante volano anche per le aree interne, per le tipicità enogastronomiche ed artigiane in quanto tanti turisti scelgono come destinazione le aree con piste ciclabili.

La propensione alla pratica sportiva (svolta in modo continuativo o saltuario dalla popolazione di 3 anni ed oltre) secondo le elaborazioni dell’Ufficio Studi Confartigianato Marche su dati Istat è in Italia del 36,9%, nelle Marche del 40,1%.

da Confartigianato Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!