MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione Marche 2022: no a maggiori risorse e a risarcimento del 100% per danni accertati

Bocciato dal centrodestra in Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati l'emendamento dell'onorevole Curti

1.368 Letture
commenti
Augusto Curti e Maurizio Mangialardi

La mattina di martedì 23 gennaio in Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati la maggioranza di centrodestra ha respinto un emendamento sul tema dell’alluvione 2022 presentato l’onorevole Augusto Curti.

L’iniziativa proponeva di disporre, a beneficio dei cittadini del nord delle Marche colpiti dalla calamità, un sostanziale incremento delle risorse nonché il criterio del risarcimento al 100% dei danni subiti e accertati. Due provvedimenti vitali per un processo di ricostruzione che, da tempo, il governo ha relegato in una zona d’ombra dove vige il più totale immobilismo.

“Forse – afferma il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi – il governo Meloni non si rende conto della grave situazione in cui versano i territori delle province di Ancona e Pesaro Urbino dopo l’alluvione del 2022. A oggi i fondi stanziati sono serviti a risarcire una minima parte i danni subiti dalle abitazioni, dalle imprese e dal patrimonio pubblico. Ne servono molti altri per arrivare a una copertura completa che permetta le condizioni di partenza. La bocciatura dell’emendamento proposto dall’onorevole Augusto Curti è un errore grave da parte del centrodestra, perché allontanando per un tempo indefinito gli stanziamenti necessari si toglie a molti cittadini la speranza di rientrare al più presto nelle proprie case e ad altrettante imprese la possibilità di rilanciarsi o addirittura di evitare lo spettro del fallimento”.

“Quello di oggi – aggiunge l’onorevole Curti – rappresenta soltanto l’ultimo di una serie di atti che la maggioranza, in Aula come nelle commissioni, ha assunto in totale pregiudizio delle comunità alluvionate. Nei prossimi giorni chiederò alla Commissione Ambiente di disporre un sopralluogo presso i territori marchigiani interessati, al fine di favorire la presa d’atto circa la reale gravità della situazione. Un’occasione per incrementare il livello di attenzione ma, allo stesso tempo, per confutare la dannosa narrazione assolutoria nei confronti del Governo e della Giunta regionale, di cui i colleghi di centrodestra si stanno colpevolmente facendo portavoce”.

da Maurizio Mangialardi
Capogruppo assembleare del Partito Democratico – Assemblea Legislativa delle Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!