MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Presentata una mozione per contrastare la peronospora nelle campagne marchigiane

Chiesta l'istituzione di un fondo con cui indennizzare le coltivazioni colpite dalla malattia

1.012 Letture
commenti
Peronospora

Interventi urgenti per contrastare la peronospora, una malattia capace di danneggiare interi raccolti. E’ quanto viene chiesto a Presidente e Giunta regionale attraverso una mozione presentata dal consigliere regionale Dino Latini (Udc).

Negli ultimi anni, nelle Marche si sono verificate diverse ondate di peronospora, che hanno colpito duramente i produttori locali, causando oltre ai danni finanziari, anche un impatto negativo sull’economia regionale e sull’occupazione nel settore agricolo. “È di fondamentale importanza affrontare questa problematica – afferma Latini – sostenendo economicamente gli agricoltori che hanno subito ingenti perdite a causa di questa malattia”.

Attraverso la mozione Presidente e Giunta vengono impegnanti a istituire un fondo, finanziato con risorse regionali, per l’indennizzo delle piantagioni colpite da peronospera e a costituire una Commissione di esperti – composta da agronomi, rappresentanti del settore agricolo e funzionari regionali – incaricata di valutare e verificare i danni subiti dalle piantagioni. In primo piano anche la promozione di strategie di prevenzione e controllo della peronospora, attraverso la divulgazione di informazioni e linee guida per gli agricoltori sulla gestione integrata della malattia. Questo potrebbe includere l’adozione di pratiche agricole sostenibili, l’uso di trattamenti biologici e lo sviluppo di varietà di piante resistenti a questa malattia.

Infine la mozione sollecita la Giunta alla collaborazione con le istituzioni regionali, nazionali ed europee per promuovere una maggiore tutela delle piantagioni colpite da peronospora, rafforzando la legislazione e l’implementazione di misure di controllo e prevenzione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!