MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Presentato il progetto “Women on board”

L'iniziativa è nata per favorire l'accesso delle donne a posizioni di responsabilità nel pubblico e nel privato

1.239 Letture
commenti
Presentazione del progetto "Women on board"

Ridurre il divario di genere favorendo l’accesso delle donne a ruoli di responsabilità nell’organizzazione aziendale e nei consigli di amministrazione di imprese pubbliche e private. Sono alcuni degli obbiettivi del progetto “Women on board”. La prossima tappa del percorso formativo, giunto alla seconda edizione, coinvolgerà gli ambiti territoriali di Marche, Abruzzo e Molise, e si svolgerà il 3 ottobre nella sede di Confindustria a Pescara. I contenuti dell’iniziativa sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa.

La Presidente della Commissione regionale pari opportunità di Marche, Maria Lina Vitturini, che ha patrocinato l’iniziativa, nel rimarcare il valore del progetto, ha posto l’accento sull’importanza di “fornire un contributo concreto affinché le donne possano essere maggiormente presenti nei ruoli dirigenziali”. Nel ricordare l’importanza dello strumento aziendale della certificazione di genere la Presidente Cpo ha evidenziato, tra le peculiarità del corso, quella dell’inserimento per i partecipanti “in un apposito elenco online consultabile dalle imprese per la scelta della figura professionale più in sintonia con le specifiche esigenze aziendali”.

Presente il consigliere regionale Carlo Ciccioli che ha sottolineato come “il problema del gap di genere è da anni al centro del dibattito culturale ed è particolarmente sentito in alcuni settori rispetto ad altri. Tutti soffrono quando ci sono talenti che non riescono a farsi strada. L’obiettivo deve essere quello di farli emergere. E in questa direzione c’è ovviamente l’impegno di tutto il Consiglio regionale”.

Secondo il Presidente di Manegeritalia Marche Dino Elisei, “grazie ai contenuti di Women on Board una nuova cultura del lavoro e del management che vede nell’equilibrio di genere, nell’inclusione e nella valorizzazione delle competenze di tante nuove donne manager un nuovo modello di riferimento indispensabile per crescita delle nostre aziende e delle economie locali e nazionali”.

Il progetto “Women on board” ideato nel 2022 in Emilia Romagna da Manageritalia e Federmanager, insieme a Aidp e Hub del Territorio Er, da quest’anno ha ampliato il suo raggio di azione in tutta Italia, ottenendo il patrocinio delle Commissioni di Parità opportunità di molte regioni, tra le quali Marche e Abruzzo, la partnership degli ordini degli avvocati, dei commercialisti e dei consulenti del lavoro dell’Emilia Romagna. Ad oggi il progetto vede coinvolte oltre 2200 donne manager. Tra le novità della seconda edizione l’ampliamento del numero degli incontri, passato da 6 a 14 (di cui 7 in Emilia Romagna e 7 itineranti). Il percorso formativo, che si concluderà a ottobre, è gratuito ed aperto anche agli uomini.

Sono intervenuti alla conferenza stampa anche il Presidente Manageritalia Emilia Romagna, Cristina Mezzanotte; Stefania Cimino, Executive Advisor, Wob Manageritalia Marche e Marzia Benelli, Presidente Aidp Marche.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!