MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

In Consiglio regionale mozione a favore delle donne vittime di violenza

Depositata da Rinasci Marche

1.329 Letture
commenti
Luca Santarelli
Mozione del consigliere Luca Santarelli in difesa delle donne vittime di violenza.

L’atto, depositato dal capogruppo di Rinasci Marche proprio in occasione dell’8 marzo, impegna Presidente e la Giunta regionale a favorire, “come raccomandato dal Ministero della salute, l’applicazione sistematica di corretti protocolli tecnico-scientifici e comunicativo-relazionali, anche con percorsi dedicati, affinché a ciascuna vittima venga fornita la medesima opportunità di essere accompagnata in percorsi di fuoriuscita dal circuito della violenza, anche nei casi di discriminazioni multiple”. Attraverso la mozione “ci proponiamo inoltre – evidenzia Santarelli – di facilitare lo scambio di buone prassi e chiediamo alla Giunta l’impegno a favorire il codice di emergenza alla donna vittima di violenza che si reca al pronto soccorso, in modo che venga riconosciuta una codifica così da garantire una visita medica tempestiva e ridurre al minimo il rischio di ripensamenti o allontanamenti volontari”.
Con l’atto il capogruppo di Rinasci Marche chiede anche all’Esecutivo regionale “l’implementazione della presa in carico della donna che debba essere accompagnata in un’area separata dalla sala d’attesa generale che le assicuri protezione, sicurezza e riservatezza”. Inoltre viene sollecitato il rafforzamento delle competenze degli operatori sociosanitari che entrano in contatto con le vittime, mediante specifici programmi di formazione. Infine si intende anche promuovere, attraverso l’assessorato competente della regione Marche, le informazioni relative agli atti formali di recepimento delle linee guida e formare i propri referenti ove manchino, in qualità di focal point, ai fini del monitoraggio della piena attuazione delle disposizioni in argomento e per le attività di contrasto alla violenza sulle donne.
Da
Luca Santarelli
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!