MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

A scuola di “PIAO”: la Regione Marche a supporto degli enti locali

L'assessore Castelli: "La nostra amministrazione si conferma all’avanguardia nella sperimentazione del nuovo strumento di programmazione"

Guido Castelli

Ha preso il via mercoledì 15 giugno un corso organizzato dalla Scuola regionale di formazione della Pubblica amministrazione, rivolto agli enti locali del territorio regionale, riguardante il PIAO: il Piano integrato di attività e organizzazione.

Il PIAO è un nuovo strumento di programmazione integrata, dalla portata molto innovativa, che ha l’obiettivo di integrare ambiti di programmazione anche molto eterogenei tra loro, per giungere a una pianificazione unica e convergente verso obiettivi di alto livello per tutte le pubbliche amministrazioni.

La Giunta regionale delle Marche, su proposta dell’assessore al Personale, Guido Castelli, ha sostenuto fortemente l’approvazione di questo strumento.

“La nostra amministrazione – dichiara Castelli – si conferma all’avanguardia nella sperimentazione del nuovo strumento di programmazione e nella strategia di supporto degli enti locali attraverso la Scuola regionale di formazione della Pubblica amministrazione. Siamo convinti che un potenziamento di questa infrastruttura interna a servizio degli enti del territorio sia di grande utilità per una crescita armoniosa, innovativa e coesa”.

Il PIAO è un provvedimento che si pone sfide molto alte in quanto presuppone, oltre che una integrazione programmatoria, anche una integrazione organizzativa interna, per far dialogare materie, competenze e personale con specificità e profili differenti.

L’esperienza condotta dall’Amministrazione regionale, i risultati ottenuti e gli strumenti operativi messi a punto, sono ora a disposizione delle amministrazioni territoriali in un’ottica di accompagnamento e integrazione già perseguita dal 2021 anche attraverso le iniziative formative organizzate dalla Scuola.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!