MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Riaprono gli agriturismi, e nelle Marche è vero boom

Le fattorie didattiche sono 214, quarta regione in Italia

2.808 Letture
commenti
Agriturismi, centri estivi

Con l’approssimarsi dell’estate e la fine dell’anno scolastico, tornano le “aule verdi” delle aziende agricole che si occupano di agricoltura sociale ospitando i bambini in sicurezza.

Le Marche sono la quarta regione d’Italia per numero di fattorie didattiche (214).

Di questi ben 74 sono agriturismi che hanno ampliato la loro offerta (erano appena 10 nel 2011, secondo i dati della Rete Rurale Nazionale). A questi si aggiungono una dozzina di agriasilo e agrinido.

Tutti luoghi con grandi spazi all’aria aperta e tanta natura dove i bambini possono vivere in tutta sicurezza esperienze formative di educazione ambientale e alimentare, conoscere la campagna e i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni, la possibilità di produrre in modo sostenibile e fare esperienze dirette come seminare, raccogliere frutti, conoscere piante e animali. Gli agricoltori si stanno già attrezzando per dare una risposta alle famiglie.

Un’agricoltura sociale che vede le Marche pioniere del settore, avendo attuato una legge che ha poi fornito spunti alla successiva normativa nazionale. Educazione alimentare protagonista anche dell’incontro tra i vertici regionali di Coldiretti Marche e Donne Impresa Marche con il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale e i dirigenti scolastici del territorio nel corso del quale si è illustrato il progetto educativo al via dal prossimo anno scolastico.

“Le fattorie didattiche – spiegano da Coldiretti Marche – sono il luogo ideale per fare rivivere la socialità ai più piccoli dopo tanti mesi di ristrettezze nei movimenti e nelle possibilità di gioco. In campagna hanno la possibilità di muoversi e vivere in contatto con l’ambiente, imparare a rispettarlo e capire da dove arriva il cibo che trovano nelle loro case”.

Da

Coldiretti Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!