MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Fabriano e Pioraco “Città della Carta”

Accolto emendamento del Pd

Lavorazione della carta a mano
“I riconoscimenti di Fabriano quale Città della Carta e della Filigrana, nonché di Pioraco e Ascoli quali Città della Carta, rappresentano una grande opportunità per le Marche al fine di conservare e arricchire il prestigioso patrimonio museale dei nostri territori.

“Ne condividiamo lo spirito e i contenuti, che vengono ripresida una proposta di legge presentata durante la scorsa legislatura dalla consigliera Manuela Bora. Grazie agli emendamenti proposti dal gruppo assembleare del Partito Democratico, viene in primo luogo prevista la creazione di una rete tematica dei luoghi della cultura e dell’archeologia industriale legata alla carta fatta a mano, alla filigrana e allatradizione cartaria. Inoltre, abbiamo voluto prevedere la possibilità di allargare in futuro la platea dei comuni aderenti, includendo città che conservano vestigia delle cartiere papali, come per esempio Fermignano”.
Così il gruppo assembleare del Partito Democratico esprime la propria soddisfazione per l’accoglimento degli emendamenti presentati alla proposta di legge n.8, approvata ieri all’unanimità dalla I commissione consiliare.
“Fare rete – spiegano i consiglieri dem – è indispensabile per rendere ricettivo il nostro territorio e, come in questo caso, sostenere il rilancio delle aree interne e dell’Appennino, attraverso la crescita di un turismo sostenibile e responsabile, che mira a intercettare segmenti diversi, ovvero gruppi di persone attratte dalla bellezza delle nostre città e dei nostri borghi, ma anche curiose di scoprire la nostra cultura e le nostre tradizioni artigianali che rappresentano un tratto fondamentale dell’identità marchigiana”.
Pd Marche
Pubblicato Giovedì 4 febbraio, 2021 
alle ore 10:42
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!