MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Sanità, Lega Marche: “Dal PD due mesi di demagogia e bugie. Ora basta”

Saltamartini ha spiegato che non si può fare una classifica delle disabilità e che siamo obbligati a seguire un piano nazionale

1.372 Letture
commenti
Consiglieri Lega Marche

Il PD regionale, orfano del suo regno per volere degli elettori, cerca visibilità raccontando favole su ogni cosa. Da Marx in poi ha sempre sostenuto che la verità non conta, noi invece riteniamo che sia ora di dirla la verità, nuda e cruda.

Il PD sta strumentalizzando persino la vaccinazione delle persone disabili e fragili che ci accusa di non effettuare con le dovute priorità. In aula l’assessore Saltamartini ha spiegato chiaramente che non si può fare una classifica delle disabilità e che siamo obbligati a seguire un piano nazionale. Non appena ci saranno consegnate scorte sufficienti procederemo rapidamente alla vaccinazione di queste persone. Ciononostante il PD continua a fare demagogia al solo scopo di denigrare l’azione del governo regionale, specie quella dell’assessore alla Sanità Saltamartini che, non solo sta gestendo al meglio la pesante situazione legata al covid, ma sta programmando quello che il PD non ha fatto per anni. La lotta al covid si fa con i vaccini, non diffondendo fake news”.

Lo dichiarano il capogruppo Renzo Marinelli ed i consiglieri del gruppo Lega in Regione Andrea Maria Antonini, Mirko Bilò, Chiara Biondi, Giorgio Cancellieri, Marco Marinangeli, Anna Menghi, Luca Serfilippi a margine dell’ennesima fake news diffusa dal PD circa la gestione della pandemia nelle case di riposo da parte dell’assessore leghista Filippo Saltamartini.

“Nei primi due mesi di consiglio regionale il Pd ha dato prova di esistere solo attraverso una programmata e continua azione di pura demagogia comunicativa nel tentativo di far credere che la regione sia in balia degli eventi legati alla difficile situazione sanitaria. Niente di più falso.incalzano i consiglieri leghistiAlcuni esempi su tutti fanno capire quanta malafede ci sia in critiche lontane anni luce dalla realtà.

Il PD sta cercando di far credere che vogliamo lasciare soli gli anziani perché non obblighiamo le case di riposo alla riapertura delle visite. Come spiegano che la nostra consigliera Chiara Biondi ha ricevuto attestati formali di stima dai rappresentanti sindacali delle RSA dopo che è intervenuta in aula per spiegare le ragioni che lo impediscono e che puntano alla tutela degli anziani? Il PD tramite il suo capogruppo Mangialardi ci ha accusato di essere in ritardo nella vaccinazione: come spiega che siamo tra le regioni più virtuose nella somministrazione dei vaccini nel rispetto dei protocolli ministeriali? Il PD ci accusa di non voler dare priorità alle vaccinazioni di disabili e soggetti fragili. Perché non muovono critiche invece i loro compagni che sono al governo visto che non è la Regione, ma il piano vaccinale nazionale a stabilire le categorie prioritarie? Il Pd ci accusa di essere inerti davanti alla diffusione del virus: come spiega che siamo stati la prima regione d’Italia ad organizzare lo screening di massa in tutti i comuni marchigiani?”

“La realtà è che i disastri del governo e del PD sono nei fatti, come nei fatti sono gli sforzi costanti ed eccezionali di questo primo scorcio di legislaturaconcludono i consiglieri leghistiSono nei fatti, negli interventi in aula e persino nelle dichiarazioni degli addetti ai lavori che smentiscono i professionisti della politica diventati anche professionisti della mistificazione”.

Da Lega Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!