MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Coronavirus, al via la fase 2: tutto quello che c’è da sapere

Se la curva dei contagi risalirà possibili nuove restrizioni diversificate da regione a regione

3.998 Letture
commenti
Giuseppe Conte

Il premier Giuseppe Conte ha firmato nella serata del 26 aprile il Dpcm per la fase due dell’emergenza Covid-19. Si avvicina la fatidica data tanto attesa dagli italiani. Ecco tutto quello che c’è da sapere. Dal 4 maggio saranno possibili gli incontri con i familiari più stretti indossando però la mascherina e senza assembramenti.


Sì anche alla possibilità di rientro nel luogo di domicilio o residenza di chi è rimasto bloccato dal lockdown nelle città in cui studia o lavora. Resta però l’autocertificazione, anche se sarà diversa e con più possibilità. Sarà possibile tornare a celebrare i funerali, ma soltanto alla presenza dei familiari più stretti (non più di 15 persone), ma per riprendere le messe bisognerà aspettare ancora. La riapertura del commercio al dettaglio invece è prevista per il 18 e non più per l’11. Il 1 giugno invece potranno ripartire bar, ristoranti, parrucchieri e saloni estetici.

Gli spostamenti
Verrà mantenuto l’obbligo dell’autocertificazione per gli spostamenti all’interno del Comune o della Regione; cambierà (per l’ennesima volta) il modulo perché alle già note motivazioni per uscire di casa si aggiungeranno quella della visita ai parenti. Ci si potrà muovere all’interno del proprio Comune e della propria Regione, non ancora invece in altre regioni se non per ragioni di lavoro o salute. Anche se cadrà il divieto, che era stato introdotto con il lockdown, di spostarsi dal luogo in cui ci si trovava verso quello di domicilio o di residenza. Sarà dunque possibile per gli studenti o i lavoratori o chiunque altro rimasto bloccato in un’altra città dal lockdown fare ritorno a casa.

Bar e ristoranti in take away
In attesa della riapertura di bar e ristoranti ma anche di centri estetici e parrucchieri (1° giugno 2020), viene confermata, a partire dal 4 maggio, la possibilità di fare ristorazione con le modalità di vendita da asporto oltre che di domicilio. Il consumo non deve avvenire all’interno del locale, né al suo esterno devono formarsi assembramenti.

Messe e funerali
Accolte solo in parte le richieste della Cei per la ripresa delle funzioni religiose. Dal 4 maggio potranno essere nuovamente celebrati i funerali ma solo alla presenza degli stretti familiari (parenti di primo o secondo grado), non più di 15 persone, se possibile all’aperto e a distanza l’uno dall’altro.  No invece alle messe, nonostante la proposta di misure di distanziamento da parte della Cei.

Attività motorie
Come annunciato, sarà consentita la ripresa dell’attività motoria non più nei pressi della propria abitazione, sempre individualmente o comunque a distanza di almeno un metro, con la sola eccezione di persone conviventi nella stessa casa. Potranno riprendere ad allenarsi gli atleti professionisti delle attività individuate dal Coni, non gli sport di squadra per i quali la ripresa potrebbe essere il 18 maggio. Per l’attività sportiva la distanza minima prevista è di due metri. Per la semplice attività motoria è invece di un metro.

Curva dei contagi
Il premier ha più volte ricordato che la curva dei contagi potrebbe tornare ad alzarsi proprio a causa di un allentamento delle restrizioni. Al riguardo ha chiesto agli amministratori locali di aggiornare costantemente Roma sull’andamento dei contagi perché, nel caso in cui i numeri dovessero tornare a salire eccessivamente in alcune parti d’Italia, sarà necessario applicare nuovi provvedimenti per evitare che la situazione diventi incontrollabile. “Ci avviamo ad allentare un lockdown per il 4 maggio ma c’è un meccanismo con cui le Regioni, con cui la collaborazione dovrà essere ancora più integrata, dovranno informarci sull’andamento della curva epidemiologica e sull’adeguatezza delle strutture”.

Lorenzo Ceccarelli
Pubblicato Lunedì 27 aprile, 2020 
alle ore 13:34
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!