MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Giunta Regione Marche approva modifica a testo unico delle norme in materia di turismo

Pieroni: "Semplificazione incombenze amministrative per titolari delle imprese turistiche e spazio a nuove tendenze del settore"

1.663 Letture
commenti
stabilimento balneare

Nasce per semplificare al meglio le funzioni e i compiti di ogni attore pubblico e privato e per aprire alle nuove tendenze del settore la proposta di modifica al testo unico delle norme regionali in materia di turismo approvata la mattina del 16 dicembre dalla giunta.

Lo comunica l’assessore Moreno Pieroni sottolineando che “l’obiettivo è quello di delineare un sistema turistico territoriale coerente ed efficace nello sviluppo e nella valorizzazione dell’offerta turistica nazionale e internazionale. Pronti a dare le risposte più adeguate alle nuove tendenze del mercato turistico che più di ogni altro settore subisce mutamenti e spinte di rinnovamento. Perfettamente in linea con la strategia regionale premiata dalla crescita dei flussi turistici, anche nell’area del cratere, e dai riconoscimenti internazionali”.

Tra le principali novità, introdotte in accordo con le associazioni regionali di categoria di settore, la regolamentazione delle strutture ricettive, in considerazione dell’evoluzione della domanda turistica degli ultimi anni. Vengono considerati i processi innescati dalla sharing economy, la crescente domanda di qualità nei servizi offerti da parte dei turisti e le nuove forme di turismo. Tra questi il Garden Sharing, la tendenza che consente di ospitare i turisti nel giardino privato; il Glamping, cioè godere della vacanza all’aria aperta senza rinunciare alle comodità e al lusso; il Marina Resort-boat tourism che prevede che ogni titolare di Marina Resort possa mettere a disposizione dei turisti fino ad un massimo di 20 imbarcazioni per poter pernottare all’interno delle unità da diporto. E i Condhotel come opportunità di riconversione di strutture alberghiera.

Tra le novità anche la possibilità a Villaggi turistici e ai Campeggi di creare centri benessere all’interno della struttura ad uso degli ospiti senza necessità di apposita SCIA. O l’opportunità di gestire i B&B anche in forma imprenditoriale aumentando la capacità ricettiva a 6 camere e 12 posti letto. Viene valorizzata la funzione degli uffici di Informazione e Accoglienza turistica (IAT) nella convinzione che oltre ad essere importanti presidi per diffondere le informazioni ai turisti “possano diventare anche veri e propri strumenti di marketing favorendo la conoscenza e la fruizione dell’offerta turistica anche attraverso nuovi servizi come la possibilità di acquistare biglietti per i musei, biglietti di viaggio o altro attivabili attraverso collaborazioni pubblico-private” chiarisce l’assessore.

“Elemento costante di revisione degli attuali articoli della legge – sottolinea l’assessore – è la semplificazione delle incombenze amministrative in capo ai titolari delle imprese turistiche e agli abilitati alle professioni turistiche eliminando alcune comunicazioni o agevolandole attraverso la previsione di piattaforme informatiche dedicate. Si favorisce inoltre l’esercizio delle attività turistiche in forma di impresa nella consapevolezza che la sfida della competitività turistica dei prossimi anni si gioca sulla qualità dei servizi offerti e quindi sulla professionalità e sull’organizzazione degli attori del turismo”.

La qualità dell’accoglienza turistica viene declinata anche nei confronti di coloro che hanno bisogni speciali, pertanto è stato introdotto l’obbligo per tutte le strutture ricettive di informare i turisti relativamente all’accessibilità della struttura secondo parametri stabiliti dalla giunta regionale. In questo modo attraverso i siti istituzionali e anche privati sarà possibile acquisire tutte le informazioni necessarie per soddisfare i bisogni speciali del turista.

Infine, con questa legge si affronta la necessaria modifica delle norme che disciplinano il mondo della intermediazione inserendo le nuove forme di agenzie online.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!