MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Il 1° febbraio sarà la giornata nazionale delle vittime civili delle guerre

La senatrice Amati: "atto simbolico ma importante, sono più le vittime civili che militari in tutto il mondo"

1.183 Letture
commenti
Grande Guerra

Questo ddl è un atto simbolico ma importante che istituisce nella data del primo febbraio la giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo. Dalle analisi dei dati relativi alle guerre, soprattutto i conflitti più grandi che hanno provocato il maggior numero di vittime, si sa ormai con certezza che le vittime civili sono assai più di quelle militari“.

Lo dicono i numeri: del quasi mezzo miliardo di esseri umani uccisi nei cento massacri più rilevanti nella storia dell’umanità 315 milioni di morti dipendono dalle guerre; si tratta di 49 milioni di soldati uccisi contro 266 milioni di civili. Una media di civili morti durante le guerre che quindi è dell’85 per cento“.

Lo afferma la senatrice del Pd Silvana Amati…

 

Continua a leggere su SenigalliaNotizie.it

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!