MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Trema ancora la terra tra Marche e Umbria, non si ferma lo sciame sismico

Quasi 100 scosse di terremoto in una sola notte

2.830 Letture
commenti
La mappa del terremoto del 1 dicembre 2016 tra Marche e Umbria

Non accenna a diminuire il numero delle scosse di terremoto che sta “infestando” la regione Marche, già duramente colpita dallo sciame sismico di agosto e di ottobre che hanno portato a devastanti effetti sulle comunità marchigiane e umbre.

Nella notte tra mercoledì 30 novembre e giovedì 1 dicembre sono state quasi 100 le scosse di terremoto che le popolazioni terremotate hanno avvertito: l’ipocentro è in tutte tra i 6 e i 12 km di profondità, dunque molto superficiali. La più forte, del 3° della scala Richter, è avvenuta al confine tra Marche e Umbria – tra Norcia, Castelluccio e Castelsantangelo sul Nera – due minuti dopo la mezzanotte.

Uno sciame sismico che se da un lato non accenna a diminuire nel numero, dall’altro è certamente calato per quanto riguarda l’intensità: ormai sono sporadici gli eventi che superano il 3° Richter, dando così l’impressione di un generale attenuamento nella potenza sprigionata dai terremoti. Gravità che invece permane per quanto riguarda le popolazioni, tuttora assistite da Protezione Civile e associazioni di volontariato e ancora ben lontane dal ritorno alla normalità nonostante l’apertura delle scuole e di molte attività lavorative.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!