MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Segnali preoccupanti nell’economia marchigiana a inizio 2019

I dati sulla cassa integrazione preoccupano non poco la Cgil

1.914 Letture
commenti
crisi economica

Ancora segnali preoccupanti per l’economia marchigiana nei primi mesi dell’anno.

Secondo i dati Ires Cgil, nel primo trimestre 2019 diminuisce, nel complesso, la Cig del 14,8% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Aumenta però la cassa integrazione ordinaria di quasi mezzo milione di ore, pari al 39,5% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’incremento riguarda anche la straordinaria sul fronte della crisi e della riorganizzazione, con un +40,5%.

A condizionare il dato generale, è la diminuzione della cassa integrazione per solidarietà che diminuisce in modo consistente con – 1milione e 200mila ore, pari al 57,1%.

Per quanto concerne i settori, in quello industriale aumenta sia la Cig ordinaria (+51,2%) sia quella straordinaria per riorganizzazione e crisi (+105%); diminuisce invece la Cig ordinaria nell’edilizia del 9,1% mentre aumenta del 100% la Cig straordinaria per riorganizzazione e crisi.

Nel meccanico, la Cig ordinaria aumenta del 77,3%, nel settore calzature-cuoio si registra un’impennata del 109,6% ma l’incremento più consistente si evidenzia nel settore del legno con un +243,1%.

La Cig straordinaria per riorganizzazione e crisi aumenta in quasi tutti i settori mentre diminuisce il ricorso ai contratti di solidarietà nel settore metalmeccanico e nel legno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!