Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Nessun terremoto, errore tecnico dell’Ingv: smentito sisma 5.1 a Macerata

Registrata una scossa di 2.7 a Tavullia

Sismografo in azione

Tanta paura ma nessuna scossa di terremoto di magnitudo 5.1 è stata registrata nella mattinata del 15 giugno in provincia di Macerata. La notizia del sisma è comparsa sul sito dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) per un errore tecnico: dopo circa 30 minuti è stata cancellata.

L’errore sarebbe stato determinato da un malfunzionamento di sistema che ha determinato una errata lettura dei dati: in realtà alle 5:17:46 la scossa realmente avvenuta è stata di magnitudo 1.6 con epicentro 1 km a nord di Pieve Torina (Macerata).

L’indicazione della scossa 5.1 è rimasta ben visibile ed evidenziata in grassetto sul sito dell’Ingv per oltre mezz’ora, poi è stata cancellata e sostituita con quella di magnitudo 1.6.

Secondo quanto si apprende da fonti della Protezione Civile delle Marche, un terremoto di magnitudo 5.1 sarebbe effettivamente avvenuto nello stesso lasso di tempo, ma nelle Filippine: questo potrebbe aver causato una sovrapposizione di dati che ha generato l’errata indicazione sul sito web dell’Ingv.

La terra ha tremato invece nel nord delle Marche, più precisamente a Tavullia. Erano circa le 01.20 del 14 giugno quando una scossa sismica è stata registrata dagli apparecchi dell’INGV. La magnitudo del movimento tellurico è stata di 2.7. L’epicentro è stato individuato a circa 5 chilometri da Tavullia, ad una profondità di chilometri. Non si sono registrati danni a cose o persone.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!