MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Approvati dalla Regione il Piano di prevenzione e il calendario vaccinale

Tra le novità il vaccino antimeningococco B per gli adolescenti e l'estensione della gratuità per l'anti-HPV

1.371 Letture
commenti
Vaccini

Introduzione del vaccino antimeningococco B nell’adolescente, non solo nei bambini nei primi mesi di vita; estensione della gratuità del vaccino anti-HPV alle donne fino ai 30 anni (attualmente fino ai 26); utilizzo in via esclusiva del vaccino anti Herpes Zoster ricombinante, per garantire una migliore efficacia. Sono tra le novità del Piano Vaccinale 2023-2025, adottato dalla Regione Marche in attuazione dell’Intesa Stato-Regioni del 2 agosto 2023 che ha approvato il “Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2023-2025” e il nuovo “Calendario nazionale vaccinale”.

Sono previsti inoltre un miglioramento dell’offerta per soggetti fragili e loro conviventi, per le persone più a rischio per professione, condizioni e comportamento, o che devono vaccinarsi per motivi di esposizione a rischio infettivo.

Come da indicazioni ministeriali, cambiano anche le tempistiche di somministrazione dei vaccini raccomandati, con un aumento delle co-somministrazioni. Questo garantirà una copertura vaccinale completa e tempestiva riducendo il rischio di infezione, ma servirà anche a limitare il “drop-out” (il fenomeno del non completamento di un ciclo vaccinale) e contribuirà a ridurre gli accessi agli ambulatori vaccinali aumentando contestualmente la disponibilità di slot.

Il Piano Vaccinale, coordinato dall’assessorato alla Sanità attraverso ARS Marche, aggiorna il precedente 2017-2019 e si allinea al Piano Nazionale per il mantenimento dello stato polio free, l’eliminazione di morbillo e rosolia, il rafforzamento della prevenzione del cancro alla cervice uterina e delle altre malattie HPV correlate. Per raggiungere i target di copertura vaccinale verranno rafforzate le reti di prevenzione, verranno favoriti percorsi per la popolazione ad alto rischio ma anche per i gruppi difficilmente raggiungibili. Tra gli obiettivi prioritari c’è il miglioramento della sorveglianza delle malattie prevenibili tramite vaccino, la promozione della comunicazione ma anche della cultura della vaccinazione e di una formazione specifica.

I documenti relativi alla strategia vaccinale regionale ed alla guida completa per gli operatori sono stati elaborati dal Gruppo Tecnico Regionale Vaccini e strategie di Vaccinazione, recentemente aggiornato con decreto del Direttore ARS. Ne fanno parte operatori del settore ed esperti in tema di vaccinazioni (i direttori dei Servizi Igiene e Sanità Pubblica delle AST, operatori dei Dipartimenti di Prevenzione, Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, rappresentanti di Univpm). I documenti, che rappresentano una guida completa alle attività vaccinali, sono stati revisionati da gruppi di operatori sanitari dei Servizi vaccinali, operanti nei Dipartimenti di Prevenzione delle Marche.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!