MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Malattie rare, il 28 febbraio la giornata

Anche le Marche celebra la data che è fissata a livello internazionale

1.189 Letture
commenti
medicina, dottori, ricerca medica, malattia, medici, sanità
“Nelle Marche ci sono più di 5 mila persone con esenzione per malattie rare, oltre 900 sono i nati nel 2022 che hanno una malattia rara tracciata, ma i malati sono certamente di più, si stima circa 7 mila” lo afferma l’Assessore alla Sanità Filippo Saltamartini.

Una malattia si definisce rara quando colpisce non più di 5 individui ogni 10mila persone. Il numero di malattie rare conosciute è di circa 10.000, ma è una numero che cresce con i progressi della ricerca genetica.
Il 28 febbraio è la GIORNATA MONDIALE DELLEMALATTIE RARE: istituita nel 2008, viene celebrata per sensibilizzare e promuovere l’equità nell’assistenza socio-sanitaria e nell’accesso alle diagnosi e alle terapie.
Il 5% della popolazione mondiale, infatti, è affetto da una malattia rara: il 72% ha un’origine genetica, mentre le altre sono il risultato di infezioni, allergie e cause ambientali, oppure sono tumori rari, e il 70% esordisce nella prima infanzia. In età pediatrica ricorrono malformazioni congenite, malattie delle ghiandole endocrine, della nutrizione o del metabolismo e disturbi immunitari; in età adulta colpiscono il sistema nervoso, degli organi di senso o del sangue e degli organi che producono i costituenti del sangue (globuli rossi, bianchi, piastrine).
Il Centro di Coordinamento Regionale Malattie Rare della Regione Marche ha sede presso l’ Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche ad Ancona: è possibile contattare, per informazioni, gli indirizzi mail:
giada.tortora@ospedaliriuniti.marche.it per i pazienti in età adulta
claudia.sgattoni@ospedaliriuniti.marche.it per i pazienti in età pediatrica.
Il portale regionale delle AST fornisce informazioni circa il percorso per l’ottenimento dell’esenzione per malattie rara.
A giugno 2022 sono stati costituiti, con decreto, il Gruppo tecnico-scientifico per l’acquisizione del nuovo registro malattie rare per la Regione Marche e il gruppo tecnico regionale per le malattie rare.
“E’ stato approvato a livello nazionale il 21 febbraio scorso il testo finale del Piano Nazionale Malattie Rare (PNMR) 2023-2025 – ha detto l’assessore – è il frutto di tanto lavoro delle istituzioni, dei clinici, delle associazioni di pazienti e dei soggetti competenti in malattie rare che compongono il Comitato Nazionale Malattie Rare (CoNaMr), e questo testimonia l’attenzione malati del Governo per le persone con malattia rara e per i caregiver. Ora, l’iter di approvazioneprosegue con il passaggio in Conferenza Stato-Regioni e con il successivo recepimento”.
Il Piano disciplina il superamento delle disuguaglianze regionali, il declinare e sfruttare efficacemente le reti e l’utilizzo dei dati per dare piena e veloce attuazione al Testo Unico Malattie Rare (Legge 175/2021). La legge prevede il tempestivo aggiornamento dei LEA, l’estensione dell’elenco, screening neonatali, sostegno alla ricerca, più agile accesso alle terapie.
Regione Marche
Pubblicato Lunedì 27 febbraio, 2023 
alle ore 17:11
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!