MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Siccità, mozione da Luca Santarelli: “Giunta Marche incentivi recupero acque piovane”

Capogruppo Rinasci Marche chiede non contributi una tantum, ma investimenti in sistemi idrici di raccolta anche tramite fondi Pnrr

1.482 Letture
commenti
Siccità, caldo, terra secca

Sensibilizzare la Giunta regionale sull’impiego delle risorse economiche del Pnrr anche per combattere la siccità. E’ l’obiettivo della mozione sottoscritta dal capogruppo di Rinasci Marche Luca Santarelli.

“Quello che chiediamo è un impegno – spiega – che si concretizzi non in contributi una tantum, ma in un vero e proprio investimento in impianti di raccolta dell’acqua piovana. Occorre un intervento politico che incentivi la realizzazione di sistemi di recupero, un ‘bonus verde’ che dia la possibilità di detrarre fiscalmente le spese sostenute per gli impianti di raccolta dell’acqua piovana dai tetti, di filtraggio e immagazzinamento in cisterne”.

Da un’analisi nazionale emerge come le nostre reti idriche abbiano numerose perdite. Per ripararle ci vorrebbero parecchi anni, mentre secondo Santarelli oltre il 50% dell’acqua che usiamo a casa (Wc, pulizie generali, all’irrigazione del giardino) potrebbe derivare dal recupero di acqua piovana. “Il risparmio idrico è quindi una pratica sostenibile – prosegue – che tutti, in casa o in azienda, dovremmo attuare per evitare lo spreco di una preziosissima e, purtroppo, quasi sempre più scarsa risorsa naturale”.

E ancora: “Nonostante l’acqua ci sembri non mancare perché ogni volta che apriamo il rubinetto scorre a volontà, questo non ci autorizza a sprecarla, essendo un bene pubblico come ribadito e sancito in occasione del referendum del 2011. In questo nostro ‘cammino’ di consapevolezza dell’importanza del risparmio idrico, non sottovalutiamo quanto possa essere importante recuperare le piogge, a maggior ragione se viviamo in zone dove in autunno e in inverno le precipitazioni sono abbondanti”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!