MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

PNRR sanità, risoluzione unanime per implementare rete territoriale nelle Marche

Via libera da Assemblea Legislativa ad atto che impegna la Giunta per ulteriori Case e Ospedali di Comunità

2.063 Letture
commenti
Sanità, medicina, medici

Al termine del confronto sulle comunicazioni della Giunta regionale, via libera ad un atto di indirizzo che impegna l’esecutivo ad individuare misure finanziarie e organizzative, oltre agli investimento del Pnrr, per ulteriori Case e Ospedali di Comunità.

In apertura dei lavori l’appello per la pace e per il ripristino del dialogo diplomatico in Ucraina.

Ampliamento rete sanitaria territoriale, approvata risoluzione unanime
Via libera all’unanimità del Consiglio regionale (23 voti a favore) alla proposta di risoluzione sottoscritta da tutti i gruppi consiliari al termine del dibattito in Aula sul Pnrr-sanità. L’atto di indirizzo, richiamando la discussione svolta in Aula, impegna il Presidente e la Giunta regionale “nei limiti della gravissima carenza di medici e di personale sanitario specializzato e del tetto di spesa sul personale imposto dai vigenti trattati europei e norme di contabilità pubblica, di individuare tutte le misure finanziarie e organizzative affinché, oltre agli investimenti del Pnrr siano implementate nuove Case di Comunità e Ospedali di Comunità, fino al raggiungimento delle soglie di una Casa di Comunità ogni 20mila abitanti e di un ospedale di Comunità ogni 50mila abitanti”.

Dibattito in aula
Un lungo dibattito in Aula è seguito alle comunicazioni sul piano di utilizzo delle risorse del Pnrr-sanità. Alla relazione introduttiva dell’assessore alla sanità Saltamartini, durante la quale sono state dettagliate le scelte di investimento su reti di prossimità e su innovazione e digitalizzazione, sono seguiti gli interventi dei rappresentanti dei gruppi consiliari, di maggioranza e di opposizione. Le conclusioni sono state tracciate, oltre che dall’assessore alla sanità, dal Presidente della Giunta regionale Francesco Acquaroli.

Appello per la pace in Ucraina
In avvio di seduta il Presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, ha espresso a nome dell’Assemblea legislativa un appello per la ripresa del confronto internazionale, dopo le prime azioni belliche russe in Ucraina. L’invito del Presidente affinché “cessino di parlare le armi e si riprenda il dialogo diplomatico vero e risolutivo”, condannando ogni violenza ed esprimendo totale solidarietà verso i civili, per il ritorno alla pace e alla convivenza civile.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!