MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Marche: Osservatorio sulla specializzazione intelligente, un nuovo tavolo di confronto

Carloni: "Progettiamo insieme le strategie in ricerca e innovazione della prossima programmazione 2021-2027"

1.113 Letture
commenti

Avviare un dialogo e una riflessione con tutti gli attori dell’innovazione per delineare le strategie e individuare le priorità future dell’economia regionale. Obiettivo è costruire, insieme al mondo produttivo, accademico, alle forze sociali e delle professioni, le scelte alla base della nuova programmazione 2021-2027 sulle tematiche della ricerca industriale e dell’innovazione tecnologica.

Il tavolo di confronto individuato è l’Osservatorio che la Regione convoca lunedì 1° febbraio, alle ore 15.00 presso “Loccioni” di Angeli di Rosora (AN). Seguiranno, nei mesi di febbraio e marzo, numerosi tavoli di lavoro tematici, per garantire un processo di scoperta imprenditoriale, con il coinvolgimento diretto delle imprese, dei ricercatori e degli esperti di settore. All’incontro del 1° febbraio parteciperanno il presidente Francesco Acquaroli e il vicepresidente Mirco Carloni, assessore alle Attività produttive.

“Le scelte che vogliamo effettuare saranno frutto di un dialogo con tutte le rappresentanze del mondo produttivo marchigianoanticipa CarloniLe importanti sfide che siamo chiamati ad affrontare, per dare slancio all’economia regionale post Covid e sostenere gli sforzi delle categorie produttive, ci impongono un confronto continuo con i protagonisti e i rappresentanti del sistema produttivo, allo scopo di giungere a una progettualità ampiamente condivisa, in grado di valorizzare le risorse disponibili, puntando su innovazione, qualità e competitività del sistema”.

Secondo l’orientamento della Giunta regionale, l’Osservatorio sulla specializzazione intelligente diventerà un organismo permanente per raccogliere e condividere idee, esigenze, risposte sulle dinamiche dello sviluppo del sistema produttivo, “con il supporto delle competenze provenienti dal mondo della ricerca e dell’alta formazione – continua Carloni- L’obiettivo è tenere sempre vivo il rapporto tra istituzioni e imprenditori, con l’impegno di ascoltare quanti, quotidianamente, lavorano nel settore e indirizzare le scelte politiche in vista della programmazione delle nuove risorse europee”.

La strategia di specializzazione intelligente è lo strumento che devono adottare tutte le Regioni europee per aumentare l’impatto e la sostenibilità degli investimenti in ricerca e innovazione, puntando a concentrare le risorse sugli ambiti di specializzazione caratteristici di ogni territorio. La strategia del periodo 2014-2020 ha focalizzato gli interventi su quattro ambiti di specializzazione tecnologica: manifattura sostenibile, domotica, meccatronica, salute e benessere. Ad Angeli di Rosora la Giunta regionale proporrà un confronto su orizzonti che si rivolgono, in modo più diretto, alle ricadute della ricerca sulla nostra realtà produttiva nei seguenti principali ambiti: casa e arredo, moda, meccanica-engineering, prodotti e servizi per la cultura e l’educazione, agrifood e salute, innovazione dei servizi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!