MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Le Marche come la California: la palla a spicchi è sempre più amata

Victoria Libertas Pesaro, Montegranaro, le altre in Serie B, le ragazze di Civitanova, le serie minori

862 Letture
commenti
Basket - Fonte: Pixabay

Se il Golden State è la patria del basket made in Usa, la nostra Regione è una delle capitali storiche della pallacanestro. Una passione di lunga data, che rivaleggia con quella della vicina Emilia-Romagna, per una disciplina capace di radicarsi in zone sempre più ampie del nostro Paese.

Che questo sport sia ormai così tanto amato dagli italiani lo si vede anche dal fatto che è il secondo nel palinsesto delle scommesse sportive online, ovviamente dopo il calcio. In questo scenario, le Marche rappresentano un punto di riferimento per numero di appassionati, atleti e squadre di vertice.

Victoria Libertas Pesaro

E proprio al vertice appartiene la VL Pesaro. Al momento, il team di coach Jasmin Repeša veleggia nella metà nobile della classifica di serie A. Dopo un inizio difficile, con le sconfitte contro Sassari e Cantù, il quintetto marchigiano è tornato in quota battendo Venezia, Roma e Cremona, grazie a giocatori come Tyler Cain e Frantz Massena. Un buon viatico per il club, che la scorsa primavera rischiava di sparire e che ora invece pare avere la forza per guardare con ottimismo al futuro, anche grazie ad accordi tecnici ed economici di gran prestigio.

Montegranaro

Situazione diversa a Montegranaro, piazza storica del basket marchigiano. Infatti, in estate il titolo sportivo di Serie A2 della Poderosa è stato ceduto al Chieti. Il basket nella provincia di Fermo è così ripartito dalla Sutor guidata dall’allenatore 26enne Marco Ciarpella. Attualmente iscritta in Serie B nel girone C ma con tanta voglia di fare bene e tornare quanto prima nel basket che conta, per come si addice al suo storico blasone. In squadra, occhio ai nomi di Alessandro Riva, Tommaso Minoli, Giovanni Romanò e Simone Bonfiglio.

Le altre in Serie B

Nello stesso girone di serie B ci sono altre squadre della Regione. La Janus Fabriano di coach Lorenzo Pansa, con il centro Luca Garri e la guardia Niccolò Petrucci a garantire peso e qualità. La Pallacanestro Senigallia ha in panchina coach Riccardo Paolini e in campo elementi come Mirco Pieranton e Giacomo Gurini che fanno ben sperare per la stagione. Le altre marchigiane sono la Campetto Basket Ancona allenata da Coach Stefano Rajola e capitanata da Simone Centanni, la Virtus Civitanova di coach Emanuele Mazzalupi e guidata da Francesco Amoroso, e la mitica Aurora Basket Jesi allenata da Marcello Ghizzinardi e capitanata dall’esperto Nelson Rizzitiello.

Le ragazze di Civitanova

Pure in campo femminile le Marche restano nei campionati che contano. È il caso della Feba Civitanova Marche che partecipa alla Serie A2 con buone aspettative. Il gruppo guidato da mister Francesco Dragonetto ha nella play-guardia Francesca Rosellini e la guardia Anna Paoletti le giocatrici capaci di trovare il giusto feeling con il canestro.

Le categorie minori

Scendendo poi di categoria – nel girone regionale della Serie C Gold maschile – non mancano altre formazioni marchigiane come Pisaurum 2000 Pesaro, Robur Basket Osimo e Vigor Matelica nel girone A, Bramante Basket Pesaro, Robur Falconara e Sambacanestro di San Benedettodel Tronto nel girone B.

Segno di un movimento vivo e vegeto, che si poggia su migliaia di amatori e atleti delle giovanili, il vero tesoro della palla a spicchi made in Marche.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!