MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Ascoli calcio: momento difficile, servono compattezza e umiltà

L’appello del diretto sportivo Bifulco. Il destino di Bertotto si decide contro il Pisa

1.371 Letture
commenti
pallone-calcio

Quarta sconfitta nelle prime sei gare del campionato di Serie B per l’Ascoli, che sta evidentemente affrontando un momento particolarmente difficile.

Era complicato attendersi un avvio così, anche se le premesse con cui ha preso il via la stagione non erano certamente stellari.

Tanti appassionati dell’Ascoli, però, si sono dimostrati estremamente positivi, nonostante i vari passi falsi che sono stati accumulati fino a questo momento dalla squadra guidata in panchina dall’ex giocatore dell’Udinese, Valerio Bertotto. Ecco spiegato il motivo per cui sono ancora numerose le persone che hanno puntato e scommesso sulla permanenza nella serie cadetta dell’Ascoli.

Online c’è la possibilità di trovare un gran numero di piattaforme su cui puntare, anche se il primo passo è sempre quello di creare un conto di gioco. Ci sono sempre più utenti che vogliono giocare al casino da telefono e lo possono fare praticamente con tutte le piattaforme che operano legalmente sul territorio italiano. In che modo? Semplicemente viene proposta una specifica applicazione che si deve scaricare sul proprio smartphone, oppure si può accedere alla piattaforma tramite browser web, con un’esperienza di gioco che viene ormai dappertutto ottimizzata per puntare e scommettere in modo semplice e rapido anche da mobile.

L’appello del diretto sportivo Bifulco

Ha parlato in modo chiaro anche Giuseppe Bifulco, ovvero il ds della squadra marchigiana, che si è esposto in prima persona nel confermare alla guida dell’Ascoli il tecnico Valerio Bertotto, anche in seguito alla battuta d’arresto tra le mura amiche contro il Pordenone, che si è imposto con il punteggio di 0-1.

Quello che sta preoccupando maggiormente la società è senz’altro l’atteggiamento con cui scende in campo gli undici giocatori dell’Ascoli, che dovrebbe cambiare al più presto. Anche per via del fatto che tutti questi risultati negativi, alla lunga, dovrebbero pur sempre portare in dote qualche insegnamento.

Serve riprendere la diritta via cercando di mettere in campo la massima umiltà. Bertotto, di conseguenza, viene confermato dalla società, che lo sta appoggiando anche se qualcosa ha cominciato a vacillare in questo rapporto. Bifulco ha parlato in conferenza stampa di professionalità che sta alla base del rapporto con l’attuale allenatore dell’Ascoli, ma si è capito come si tratta di una fiducia a tempo, che non verrà rinnovata all’infinito.

Insomma, la partita che verrà disputata contro il Pisa sabato prossimo potrebbe essere già definitiva per le sorti di mister Bertotto. Quest’ultima dovrà fare di tutto in settimana per cercare di invertire questa tendenza negativa: un risultato positivo porterebbe un po’ di calma e permetterebbe di lavorare con maggiore serenità anche nel corso della settimana.

Il destino di Bertotto si decide contro il Pisa

I numeri di questo avvio di stagione sono abbastanza impietosi per l’Ascoli che, contro il Pordenone, ha trovato la quarta battuta d’arresto nelle prime sei gare. Tra l’altro, si tratta della seconda sconfitta patita tra le mura amiche, dopo quella subita per mano del Lecce il 3 ottobre.

Quattro punti nella classifica di Serie B accompagnano la squadra marchigiana: ci sono anche alcune statistiche che rendono perfettamente l’esempio del momento difficile attraversato dagli uomini di Bertotto. Ad esempio, in 540 minuti, sono state realizzate solamente tre reti peraltro tutte nel corso del primo tempo, rispetto a 7 gol subiti. Una produzione offensiva che latita e in cui serve cambiare rotta al più presto.

Il fatto di non riuscire mai a ribaltare la gara quando si è in svantaggio, o quantomeno anche solo raccogliere un pareggio, è sicuramente un campanello d’allarme che ha fatto preoccupare e non poco la dirigenza della compagine bianconera. Sono in tanti sotto osservazione, in ogni caso, per la partita con il Pisa, che potrebbe rappresentare per Bertotto davvero il primo spartiacque della stagione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!