MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Lavori edilizi “in quota”, le Marche vogliono essere più sicure

Disposizioni per aumentare la sicurezza

1.714 Letture
commenti
edilizia, lavori edili, cantiere

La Giunta regionale ha trasmesso all’Assemblea legislativa e al Consiglio delle autonomie locali (Cal) la proposta di regolamento che disciplina i lavori edilizi “in quota”.

Le disposizioni mirano a migliorare la sicurezza nei cantieri e a ridurre il rischio di cadute dall’alto durante la manutenzione dei tetti.

I pareri della Commissione consiliare e del Cal sono vincolanti per emanare le nuove disposizioni, previste dalla legge regionale in vigore (articolo 6 della 7/2014, modificato dalla 30/2018).

Il regolamento regionale individua le prescrizioni tecniche da adottare, in termini di prevenzione e protezione, e la documentazione prevista (elaborato tecnico della copertura) dalla normativa. Le prescrizioni sono state oggetto di confronto con le categorie professionali interessate.

“Gli interventi in quota espongono i lavoratori a rischi elevati, ma spesso sottovalutati. Anche le attività più semplici sono causa di infortuni, che possono essere prevenuti con adeguati accorgimenti – evidenzia la vicepresidente Anna Casini, assessore all’Edilizia e Lavori pubblici – Il regolamento mira a scongiurare questi rischi, con indicazioni tecniche necessarie all’attuazione della legge regionale e a migliorare la sicurezza sul lavoro”.

Oltre alle prescrizioni, il regolamento prevede l’obbligo di informazione, formazione e addestramento per tutti i lavoratori addetti alle operazioni di installazione e utilizzo dei sistemi di prevenzione e protezione dai rischi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!