MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Consorzio bonifica, da II commissione via libera ad ampliamento funzioni

Parere favorevole unanime per i criteri riguardanti la costituzione dell'elenco regionale degli accompagnatori cicloturistici.

1.265 Letture
commenti
Palazzo Regione Marche

Proposta di legge approvata a maggioranza. Previsto anche l’accorpamento dei comprensori del sud delle Marche. Disco verde, inoltre, alla pdl per la valorizzazione dei mulini storici. Parere favorevole unanime per i criteri riguardanti la costituzione dell’elenco regionale degli accompagnatori cicloturistici.

Via libera a maggioranza (astenuti Celani, FI, e Malaigia, Lega Nord, contrario Fabbri, M5s) da parte della II commissione, presieduta da Gino Traversini (Pd), per la proposta di legge che va a modificare la normativa n.13/2013 con la quale la Regione Marche ha riordinato le funzioni e il ruolo dei consorzi di bonifica regionali, costituendo un unico Consorzio di bonifica operante su tutto il territorio regionale.

La nuova pdl riorganizza su base territoriale i comprensori – evidenzia il presidente della II commissione, relatore di maggioranza del testo legislativo – accorpando quelli del sud delle Marche per renderli maggiormente funzionali. Vengono, inoltre, ampliate le attività del Consorzio regionale, aggiungendo quelle di difesa idrogeologica e di presidio del territorio, e trasferite le funzioni inizialmente assegnate alle Province, nel rispetto degli indirizzi e della programmazione della Giunta regionale”.

Aspramente critico il consigliere Peppino Giorgini (M5S), firmatario di una proposta di legge in materia. “Questa normativa – afferma – non dà benefici ma fa solo danni. Vengono ampliate le competenze del Consorzio di bonifica senza avere adeguate professionalità con conseguente necessità di appalti esterni ed aggravio dei costi”. E ancora: “Il Consorzio, ente economico di diritto pubblico, avrà così totale indipendenza, senza nessun controllo da parte della Regione che viene svuotata completamente del proprio ruolo tecnico e politico”.

Nel corso della seduta approvata a larga maggioranza la proposta di legge (relatori Traversini e Celani) per la salvaguardia, la conservazione, il ripristino e la valorizzazione dei mulini storici ad acqua presenti sul territorio marchigiano.

La commissione ha, inoltre, espresso parere favorevole all’unanimità sui criteri e le modalità per la costituzione dell’elenco regionale degli accompagnatori cicloturistici.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!