MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Regione Marche, Antonio Mastrovincenzo ricevuto al Quirinale

I nuovi vertici della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative italiane a Roma dal Capo dello Stato

1.329 Letture
commenti
Antonio Mastrovincenzo

“Un grande onore essere ricevuto dal Presidente Mattarella, insieme ai colleghi della Conferenza. Un momento di confronto che ha rappresentato anche l’importante riconoscimento, da parte del Presidente, del ruolo fondamentale svolto dai Consigli regionali.

Abbiamo avuto la possibilità di condividere alcune riflessioni sulla nostra attività amministrativa, a partire dalle diverse realtà territoriali, con particolare riferimento a quelle colpite dalle calamità naturali. È questo il commento del Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, al termine dell’incontro con il Capo dello Stato, che ha ricevuto al Quirinale i vertici della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative italiane.

La coordinatrice Rosetta D’Amelio (Campania), i due vice Antonio Mastrovincenzo e Roberto Ciambetti (Veneto) e per le Regioni autonome Gianfranco Ganau (Sardegna), hanno avuto modo di affrontare diverse problematiche legate al ruolo ed agli impegni futuri delle Assemblee legislative.

Al centro dell’attenzione è stata posta anche la questione dell’autonomia differenziata, già richiesta da diverse Regioni, comprese le Marche, che prevede una maggiore libertà d’intervento su alcune competenze specifiche come tutela e sicurezza del lavoro, istruzione tecnica e professionale, ambiente ed infrastrutture, tutela della salute, protezione civile e internalizzazione.

Nel corso dell’incontro, Mastrovincenzo ha ringraziato il Presidente Mattarella per la costante attenzione rivolta alle comunità colpite dal terremoto ed ha espresso preoccupazione rispetto a quanto previsto dal Decreto del Governo che toglie poteri ai Presidenti delle Regioni interessate dal sisma, ribadendo la necessità che quest’ultimi “mantengano il loro importante ruolo di condivisione delle ordinanze commissariali sul versante delle azioni da mettere in atto, così come stabilito a Reggio Calabria dalla Conferenza, attraverso l’approvazione unanime di una risoluzione sull’argomento”.

Per il Presidente della Repubblica è stato anche un primo momento di confronto per conoscere i nuovi coordinatori della stessa Conferenza, eletti nei mesi scorsi nell’ambito dell’Assemblea plenaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!