MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Pesca, operazione “Sparus”: controlli, sanzioni e sequestri in tutte le Marche

Conclusa un'attività complessa della Guardia Costiera su tutta la filiera ittica. La guardia resta alta per tutelare salute consumatori

1.483 Letture
commenti
Militari della Guardia Costiera impegnati nei controlli al settore ittico

Si è conclusa l’operazione complessa, su scala regionale, della Guardia Costiera denominata “Sparus”, svoltasi dal 23 al 26 maggio 2017.

Sotto il coordinamento del 7° Centro di Controllo Area Pesca, diretto dal Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara,  i Comandi territoriali del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera presenti sul territorio marchigiano, hanno intensificato i controlli su tutta la filiera ittica, dal mare ai principali mercati ittici della Regione, fino alla tavola dei consumatori, al fine di scongiurare il consumo di prodotti ittici pescati e commercializzati illegalmente.

Militari della Guardia Costiera impegnati nei controlli al settore itticoL’attività in oggetto ha visto impiegati, nel solo periodo di riferimento, circa 105 uomini e donne, impegnati in 56 missioni a mare e a terra, che hanno portato, su tutto il territorio regionale, all’elevazione di 31 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di 62.148,90 euro, rilevando quale violazione ricorrente la commercializzazione di prodotto ittico privo della prevista/errata etichettatura del prodotto e/o la sua rintracciabilità, nonché, l’esercizio di attività di pesca in luoghi e zone vietate con attrezzi non autorizzati, al sequestro di 600.08 Kg di prodotto ittico. I controlli hanno portato, altresì, all’esecuzione di 22 sequestri amministrativi  (10 nasse, 15 cestelli, 6 ancorotti, 94 bertovelli, 34 cogolli e 7 reti per un totale di 4500 metri), a 2 sequestri penali (2000 metri di reti da posta e n. 10 nasse) ed alla trasmissione all’Autorità Giudiziaria di 3 comunicazioni di notizia di reato per inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione.

Le attività di controllo proseguiranno per assicurare il rispetto delle norme in materia di tracciabilità e rintracciabilità del prodotto ittico, nonché il corretto esercizio delle attività di pesca, garantendo, al contempo, la salvaguardia della salute pubblica e la tutela delle risorse biologiche.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!