Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Confapi Marche: “le banche tornino a fare le banche anche a livello locale”

Il presidente Giorgio Giorgetti: "devono essere imprese moderne, che consentano agli imprenditori di lavorare"

Giorgio Giorgetti

“C’è bisogno di fare banca e ben venga la fusione tra la Bcc di Ancona e quella di Falconara M., perché le imprese avranno un interlocutore certamente più forte e sempre ben radicato sul territorio”.

A dirlo è Giorgio Giorgetti, presidente di Confapi Ancona e Confapi Marche, associazioni di imprese che guarda soprattutto al settore manifatturiero e metalmeccanico aggregando circa 400 realtà diverse.

“Il comparto bancario in questi anni ha dimostrato di dover essere ripensato aldilà dei casi singoli vissuti anche in questo territorio” – ha aggiunto. “In un paese che vive della piccola e media impresa come l’Italia e, ancor più in una regione come le Marche che ha costituito un modello apprezzato ed imitato per anni, è necessario che le banche consentano agli imprenditori di fare il proprio lavoro, snellendo le procedure che spesso mortificano la competitività delle aziende e dimostrandosi anch’esse imprese moderne e non strutture burocratiche”.

“Le banche di credito cooperativo fanno parte del DNA di questo paese – ha concluso Giorgetti – e la nuova BCC di Ancona e Falconara M. nasce con numeri importanti considerando il patrimonio, la raccolta e gli impieghi”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!