MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Notte di paura per il terremoto: forte scossa di magnitudo 6.0 tra Marche, Lazio e Umbria

Un violento sisma sveglia il centro Italia alle 3.36 del 24 agosto. Danni, vittime e feriti sotto le macerie - FOTO

7.839 Letture
commenti
Terremoto 24 agosto 2016 tra Marche, Umbria e Lazio

Forti scosse di terremoto, tra cui una fortissima di magnitudo 6.0 si sono scatenate nella notte tra il 23 e il 24 agosto tra le Marche, l’Umbria e il Lazio: in particolare tra Arquata del Tronto, Norcia, Accumoli ed Amatrice.

Terremoto del 24 agosto 2016L’epicentro del sisma di magnitudo 6.0 e di profondità attorno ai 4 Km, verificatosi alle 3.36, nel cuore della notte, è stato localizzato nel territorio di Accumoli (RI), sui monti reatini.

Nelle ore seguenti sono state almeno una trentina le scosse diffuse tra le province di Perugia, Ascoli Piceno e Rieti, con intensità comprese tra le magnitudo 5.4 e 2.8 e con profondità tra i 4 e gli 11 Km: gli epicentri sono concentrati nella zona appenninica compresa tra le tre regioni.

Terremoto del 24 agosto 2016Arrivano dai centri abitati le prime notizie di crolli di edifici, strade interrotte, tubature rotte, gente in strada e soccorsi che stanno arrivando ad aiutare la popolazione. Da Arquata del Tronto e dalle sue frazioni si parla di crolli di interi palazzi, così come ad Accumoli, Amatrice e Norcia. Segnalazioni di danni e crolli arrivano pure da Ascoli Piceno e da Amandola, nel fermano, dove è stato evacuato l’ospedale.

Terremoto del 24 agosto 2016E’ presto per poter dare un bilancio definitivo per quanto riguarda danni a persone, ma molte testimonianze parlano di cittadini sotto le macerie: l’orario del sisma e la concentrazione di turisti nei paesi della zona, che sono centri di villeggiatura estiva, hanno fatto da subito pensare che fosse alta la probabilità di avere casi di ferimenti, con la speranza che non si dovesse parlare di vittime, ma col passare delle ore anche il numero dei morti sta crescendo: l’ultimo dato parla di 73 vittime accertate (20 nelle Marche) e decine di dispersi.

Il premier Renzi ha però parlato, alle 19.30 del 24 agosto, di una stima di almeno 120 morti.

Gran parte d’Italia ha avvertito le scosse: cittadini sono balzati giù dal letto da Venezia a Napoli. In tutte le Marche il sisma è stato distintamente sentito dalla popolazione.

I soccorsi e i Vigili del fuoco ad Amatrice, Rieti, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016I soccorsi e i Vigili del fuoco ad Amatrice, Rieti, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016I soccorsi e i Vigili del fuoco ad Amatrice, Rieti, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016

I soccorsi e i Vigili del fuoco a Pescara del Tronto, Ascoli Piceno, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016I soccorsi e i Vigili del fuoco a Pescara del Tronto, Ascoli Piceno, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016I soccorsi e i Vigili del fuoco a Pescara del Tronto, Ascoli Piceno, al lavoro per liberare dalle macerie persone e cose dopo il terremoto del 24 agosto 2016

Foto tratte da Twitter e da Vigilfuoco.tv

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!