MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

“Dobbiamo costruire società equa e dove sia valorizzato il merito”

Le parole del presidente del Consiglio regionale in occasione del 2 giugno

Mastrovincenzo incontra Mattarella

“Il tema della Festa della Repubblica quest’anno è quello dell’inclusione, quale affermazione del diritto di ogni persona di poter accedere alle stesse opportunità.

Ma è anche la festa dell’uguaglianza e della coesione sociale, che le istituzioni devono garantire riportando il Paese a guardare il futuro con speranza e ottimismo. Al Presidente Mattarella, garante della nostra democrazia, un rinnovato messaggio di stima e vicinanza”.

Così il Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, a Roma, in rappresentanza della Regione Marche, per partecipare con i vertici dello Stato alle cerimonie ufficiali per la Festa della Repubblica.

“Quella che dobbiamo costruire – ha aggiunto – è una società aperta ed equa, capace di accogliere ed includere, di valorizzare competenze e meriti. Un progetto che deve registrare il massimo coinvolgimento delle istituzioni ai diversi livelli. Le Regioni, insieme ai Comuni, sono parte integrante per la definizione delle scelte da compiere. Nel 2020 saranno trascorsi cinquanta anni dalla loro nascita, un traguardo importante che anche le Marche festeggeranno richiamando l’attenzione sulla necessità di sapersi sempre di più rapportare con le mutate esigenze delle comunità locali”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!