MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

L’anatomopatologa Elisabetta Prete di Marche Nord “Laudato medico 2018”

Il premio dimostra l’eccellenza della rete senologica di Marche Nord

1.389 Letture
commenti
Elisabetta Prete

Elisabetta Prete, Dirigente medico dell’azienda Ospedaliera Marche Nord, premiata a Milano, per la categoria dei Patologi con il ‘Riconoscimento U.V. al Laudato Medico 2018’, durante l’iniziativa istituita dall’Associazione Europa Donna Italia, per preservare l’eredità umana del Professor Umberto Veronesi e per mantenere viva la sua visione del ruolo del medico vicino alle pazienti.

Il premio è arrivato nella giornata di ieri durante la conferenza stampa, nella Sala Napoleonica di Palazzo Greppi dell‘Università di Milano a seguito dell’iniziativa ‘tumore al seno, dalle pazienti un riconoscimento a umanità e sensibilità degli specialisti’. “Condivido questo felice momento di riconoscimento con le pazienti e i familiari che mi hanno sostenuto – ha spiegato durante la cerimonia la dottoressa Elisabetta Pretela professione di medico mi permette ogni giorno di poter assistere le persone aiutandole ad affrontare la malattia. Non posso che condividere questa soddisfazione con tutti i miei collaboratori”.

Il numero degli interventi di senologia realizzati a Fano e Urbino, nel 2017 sono stati di 828 unità, con un numero di biopsie mammarie che ha raggiunto 1667 unità. Europa Donna Italia quest’anno ha registrato un incremento di segnalazioni del 33% rispetto al 2017, per un totale di 6.011 segnalazioni inviate nel mese di ottobre 2018 dalle pazienti con tumore al seno per indicare gli specialisti che, nei Centri di Senologia Multidisciplinari, più hanno dimostrato loro disponibilità, empatia e vicinanza durante il percorso di cura.

“L’anatomopatologo – aggiunge il direttore generale dell’azienda ospedaliera Marche Nord Maria Capalbolavora spesso dietro le quinte, ma è indispensabile per definire la diagnosi ed ottimizzare la prognosi e la terapia del percorso terapeutico della donna alla quale viene diagnosticato un tumore al seno.

Il patologo rappresenta il livello più alto del processo diagnostico e porta a definire con precisione la patologia analizzata. Aver raggiunto questo risultato è importantissimo e dimostra l’eccellenza della rete senologica di Marche Nord, centro per la cura e l’assistenziale interdisciplinare delle patologie neoplastiche della mammella, istituita nel 2016.

Lavorare in maniera sinergica tra le equipe, l’umanizzazione delle cure e la disponibilità nei confronti del paziente sono elementi essenziali soprattutto quando una paziente si trova ad affrontare un percorso così difficile. Ringrazio tutta l’equipe dell’anatomia patologica”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!