MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Cesetti all’incontro per illustrare i contenuti del bando che assegna 940 mila euro alle organizzazioni di volontariato

"Uno scenario davvero straordinario quello delle associazioni dedite al sociale nelle Marche"

1.131 Letture
commenti
Fabrizio Cesetti nuovo presidente UPI Marche

E’ uno scenario davvero straordinario quello delle associazioni dedite al sociale nelle Marche, realtà forte e radicata fondamentale e indispensabile nella sua azione per lo sviluppo del tessuto sociale. Sono molto soddisfatto di questa costante e proficua collaborazione, partecipata e condivisa, tra Forum del Terzo settore e Istituzioni, un sodalizio virtuoso per rispondere ai bisogni della comunità”.

Così l’assessore al Volontariato, Fabrizio Cesetti, che ieri pomeriggio ha partecipato all’incontro sui contenuti dell’Avviso pubblico regionale promosso dalla Regione insieme al Forum del Terzo settore che si è svolto nella sede del Centro Servizi Volontariato Marche ad Ancona in collegamento video con le sedi provinciali.

Le risorse, pari a 940 mila euro destinate a progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale – dichiara l’assessore – sono una grande opportunità per queste realtà associative presenti nelle Marche in modo molto diffuso e radicato. Una realtà che vogliamo continuare a sostenere e valorizzare quale presidio territoriale vicino e prezioso per le comunità locali”.

Sono infatti ben 1973 le organizzazioni di volontariato presenti nelle Marche e 261 le associazioni di promozione sociale. L’indice di densità risulta pari a 1,3 organizzazioni di volontariato ogni mille abitanti.

L’avviso regionale, destinato esclusivamente a queste realtà, prevede il sostegno ad attività di interesse generale in tutti i loro settori di intervento e articolazioni tematiche: sociali, socio sanitarie, ambientali, culturali, di agricoltura sociale, di cultura della legalità, così da coprire un’area vasta di attività e di destinatari.

Tra i criteri di valutazione condivisi con il Forum del terzo settore, oltre a premiare logiche di rete, è prevista anche la ricadenza dei progetti nei Comuni colpiti dagli eventi sismici.

Ci battiamo – conclude Cesetti – affinché queste risorse previste annualmente dal Codice del terzo settore (articolo 72) possano essere assegnate alle Regioni su base triennale in modo da consentire una più efficace programmazione e soprattutto la realizzazione di progetti di lunga durata e quindi di ampia efficacia per i destinatari”.

L’avviso destina 939.008,57 euro complessive, di cui 300.000 per finanziare progetti particolarmente innovativi e radicati sul territorio con richieste di contributo da 10.000 a 30.000 euro (con cofinanziamento pari ad almeno il 10%) e 639.008,57 euro per progetti di dimensioni più consistenti per interventi caratterizzati da un forte coordinamento e innovatività che promuovono reti di partenariato e sinergie con richieste di contributo da oltre 30.000 a massimo 70.000 euro (con cofinanziamento pari almeno al 20%).

I progetti dovranno essere trasmessi esclusivamente via pec entro il 09 giugno 2018 (30 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione sul Bollettino), a pena di esclusione, all’indirizzo: regione.marche.contrastoviolenzaealbi@emarche.it.

Qualora il soggetto proponente sia sprovvisto di Pec (dell’ente, del legale rappresentante o di altro soggetto autorizzato), potrà avvalersi di quella messa a disposizione dal Centro Servizi Volontariato Marche (www.csv.marche.it).

L’avviso è reperibile sul sito http://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Bandi?id_7590=831

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!