MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Cresce leggermente il reddito pro capite nelle province delle Marche

I dati su redditi e consumi riferiti al 2017

2.427 Letture
commenti
acquisti, regali di natale, consumi, confezioni

Nel 2017 il PIL regionale ha mostrato una marcata accelerazione rispetto all’anno precedente, crescendo tuttavia poco meno dell’Italia.


Anche la crescita del reddito disponibile pro capite si è rafforzata, collocandosi appena al di sopra della media nazionale (+2,5% rispetto al 2,4%).
A livello provinciale, la miglior performance è stata segnata da Ascoli Piceno (+3,0%), seguita da Macerata (+2,5%).
Ascoli Piceno, provincia caratterizzata dal livello di reddito pro capite più elevato che si attesta sui 21.651 euro, occupa il 17° posto nella graduatoria di tutte le province italiane.
Nel 2017, la spesa familiare per i beni durevoli è stata caratterizzata da un’espansione del 2,1%, appena al di sopra della media nazionale e la crescita è stata supportata soprattutto dal comparto dei beni legati alla mobilità, in particolare per quanto riguarda il segmento dell’usato (+5,4%) e dei motoveicoli (+10,3%). L’acquisto di auto nuove segna un +1,3%, dato superiore rispetto alla media nazionale del +0,1%.
Ascoli Piceno e Macerata si sono caratterizzate per una maggiore dinamicità di spesa per i durevoli, rispettivamente del +4,1% e del +2,8%, dati che superano quelli registrati sul territorio italiano.

Questi sono i principali risultati della ventiquattresima edizione dell’Osservatorio di Findomestic Banca sul consumo di beni durevoli nelle Marche.

Nel 2017 nelle Marche il reddito disponibile pro capite è aumentato del 2,5%, per 19.162 euro, un valore che è leggermente al di sopra dei 19.086 euro della media nazionale, che è cresciuta di 2,4 punti percentuali. La spesa complessiva per l’acquisto dei beni durevoli si è attestata su 1.606 milioni di euro (+2,1% rispetto al 2016), un dato che supera leggermente la media italiana (+2,0%).

I settori di spesa
• Auto e moto – Questo comparto ha svolto un ruolo trainante per i consumi. Le auto nuove guadagnano 1,3 punti percentuali, con i volumi di spesa pari a 558 milioni di euro.
• Mobili – Questo segmento ha mostrato una crescita dei consumi delle famiglie dell’1,9%, per una spesa totale di 334 milioni di euro.
• Elettrodomestici – Il comparto degli elettrodomestici grandi e piccoli ha segnato una contrazione del -1,2% rispetto al 2016. Andamento negativo anche per l’elettronica di consumo, che segna un -4,4% e volumi di spesa pari a 55 milioni di euro.
• Prodotti Informatici – Il settore dell’Information technology è stato coinvolto da un calo importante, ben superiore a quello registrato nel resto del Paese, segnando un -6,0% e una spesa complessiva di 52 milioni di euro.

Le province
Nel 2017 aumenta il reddito disponibile pro capite di tutte le province marchigiane: guida la classifica quella di Ascoli Piceno (+3,0% per un controvalore di 21.651 euro), seguita da Macerata (+2,5% con un reddito pro capite di 17.433 euro) e Ancona che evidenzia aumenti di 2,4 punti percentuali (per 18.989 euro).

Chiude la classifica la provincia di Pesaro e Urbino con +2,0% per 18.277 euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!