Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

“Europa lab”, un progetto per educare i giovani alla cittadinanza europea

Un mezzo anche per orientarsi alle scelte future, universitarie e lavorative

Unione Europea, UE, fondi europei, integrazione, politiche internazionali, Europa

Accorciare la distanza tra i giovani e Bruxelles, educando alla cittadinanza europea e sperimentando percorsi di ricerca su temi di attualità.

Sono gli obiettivi formativi del progetto di alternanza scuola lavoro “Europa Lab. I giovani al centro dell’Europa”, promosso dal Liceo scientifico Galilei di Ancona, in collaborazione con il Consiglio regionale delle Marche e il Cespi (Centro studi di politica internazionale) di Roma. Il presidente Antonio Mastrovincenzo ha firmato la convenzione nell’Aula magna del liceo dorico con la dirigente scolastica Annarita Durantini, la senatrice Silvana Amati e il professor Gianmario Raggetti, in rappresentanza del Cespi.

“Questo progetto – ha detto Mastrovincenzo – rientra tra quelli promossi dal Consiglio regionale per far conoscere le istituzioni e per sensibilizzare i giovani nell’esercizio della cittadinanza attiva. Esperienze come queste rappresentano momenti di crescita personale e di ampliamento delle competenze, utili per orientarsi nelle scelte future, sia lavorative che universitarie”.

“Sul tema dell’Europa – conclude il presidente – l’Assemblea legislativa ha già organizzato diverse iniziative coinvolgendo le scuole, ma questo percorso acquista un significato ancora più importante perché avviato nell’anno in cui si celebra il 60° anniversario dei Trattati di Roma”.

L’esperienza formativa coinvolge circa 25 studenti e prevede 20 ore di lezione (10 di formazione e 10 di progettazione) distribuite tra gennaio e maggio del prossimo anno. Oltre al liceo Galilei, come ha spiegato la senatrice Amati, hanno aderito anche istituti scolastici di Roma, Milano e Cosenza. L’evento di apertura si svolgerà il 19 gennaio a Palazzo Madama, dove rappresentanti dell’Europarlamento risponderanno alle domande degli studenti.

“Credo che un progetto sull’Europa – ha sostenuto Silvana Amati – sia un bel collante, una buona pratica per far lavorare insieme il Senato della Repubblica, il Consiglio regionale, un liceo qualificato come questo e il Cespi”.

Il Consiglio regionale, già promotore lo scorso anno scolastico di un progetto di alternanza scuola lavoro dedicato alla conoscenza dell’Assemblea legislativa, svolgerà in questa occasione il ruolo di soggetto ospitante e aiuterà gli studenti a conoscere le opportunità offerte dall’Europa soprattutto sul fronte del lavoro e della mobilità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!