Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Progetto “una scelta in comune”: l’84,5% dei marchigiani favorevole alla donazione degli organi

Attualmente nel progetto sono coinvolti 68 Comuni

donazione degli organi, trapianti, solidarietà

L’84.5% dei marchigiani consultati è favorevole alla donazione degli organi. E’ questo, ad oggi, il dato che emerge grazie al progetto “Una scelta in Comune” avviato sin dal 2013 e consolidato negli anni a seguire dalla Regione Marche.

L’iniziativa prevede la dichiarazione di volontà alla donazione di organi contestualmente al primo rilascio/rinnovo della carta d’identità. Attualmente nel progetto sono coinvolti 68 Comuni per una popolazione totale di 1.004.313 abitanti e i risultati del Sistema Informativo Trapianti (SIT) alla data 26/09/2017 registrano 26.876 dichiarazioni presso i Comuni, con una percentuale di favorevoli alla donazione degli organi pari all’ 84.5% e una percentuale di opposizioni pari al 15.5% (in numero assoluto: 22.707 favorevoli vs 4.169 di contrari).

Allo stato attuale il giudizio sul progetto è sicuramente positivo – commenta la dirigente del Servizio Salute della Regione Marche Lucia Di FuriaLa stragrande maggioranza di marchigiani si è espressa a favore della donazione di organi confermando la vocazione solidale della nostra regione. Un ringraziamento particolare va riconosciuto agli operatori degli uffici Anagrafe dei Comuni i quali, con impegno e sensibilità degna di nota, hanno provveduto a richiedere e registrare la dichiarazione di volontà nel Sistema informativo trapianti”.

In merito invece alla segnalazione di alcune criticità (Comuni in cui si registra un tasso molto alto di opposizioni o un numero molto esiguo di dichiarazioni di volontà), al fine di rendere più efficace l’attuazione del progetto, la Regione, d’intesa con l’Anci Marche, l’AIDO, il Centro Nazionale Trapianti, il Centro Regionale Trapianti e Federsanità, si farà carico di ricontattare i Comuni interessati e i relativi uffici anagrafe.

E’ bene ricordare che la legge nazionale prevede che in tutti i Comuni italiani, al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità, si provveda a richiedere la dichiarazione di volontà per la donazione degli organi. Proprio in questi giorni, il Ministero degli Interni sta formando il personale degli Uffici Anagrafe riguardo alle modalità di rilascio della carta identità elettronica in tutti i Comuni e all’opportunità di dichiarare la propria volontà riguardo il trapianto che sarà poi registrata nel Sistema Informativo Trapianti di Roma.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!