Errore durante il parse dei dati!
MarcheNotizie.info
Versione ottimizzata per la stampa

Le Marche sugli scudi ai campionati italiani di atletica leggera di Trieste

Tre podi ed altrettanti record regionali, con Eleonora Vandi a farla da padrone

1.324 Letture
commenti
Eleonora Vandi

Brillano gli atleti delle società marchigiane ai Campionati italiani assoluti di Trieste, con tre piazzamenti sul podio e altrettanti record regionali.

Doppietta di medaglie per Eleonora Vandi, che conquista il bronzo nella sua specialità preferita, quella degli 800 metri in 2’04”02, e poi la 21enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata fa ancora meglio nei 1500 con uno splendido argento in rimonta con 4’21”19. In entrambe le gare c’è il nuovo primato marchigiano assoluto, superando due limiti storici: 2’04”19 di Stefania Savi nel 1990 e invece sulla distanza più lunga 4’23”01 di Barbara Lottatori nel 1993.

Protagonista al maschile Ahmed Abdelwahed (Cus Camerino), che sfiora la vittoria sui 3000 siepi e coglie il secondo posto in 8’36”73 per un enorme progresso rispetto al suo record regionale assoluto di 8’48”37 realizzato nel mese di maggio al meeting di Castiglione della Pescaia. Il 21enne romano di famiglia egiziana, allenato da Roberto Scalla, quest’anno ha già vinto due maglie tricolori under 23, sia nei 3000 siepi che sui 3000 indoor.

Negli 800 metri il campione italiano indoor Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) è il primo degli esclusi dalla finale con 1’50”59, mentre la staffetta 4×100 femminile della Sef Stamura Ancona firma il nono tempo con Lorenza Tamberi, Giada Bernardi, Martina Buscarini, Marica Gigli in 47”40. Si comporta molto bene anche Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata), che eguaglia il record personale sui 100 ostacoli in batteria con 14”32 (-2.1) e poi si migliora in semifinale con 14”20 (+0.4). Nel salto in lungo guadagna la finale Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese): la campionessa italiana juniores in sala atterra a 5.98 (+3.3) in qualificazione e quindi si piazza dodicesima con 5.60 (-2.0).

Tra gli atleti dei club militari salgono sul podio nel disco Giovanni Faloci, finanziere umbro proveniente dall’Atletica Avis Macerata, secondo con 59.16, e il poliziotto ascolano Nazzareno Di Marco, terzo con 58.01.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Marche Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!